Urwerk UR-210S - Cosa indosso oggi

Urwerk UR-210S - Cosa indosso oggi

27 Agosto 2015 | Urwerk , Cosa indosso oggi , Basilea 2015

L'ultima in ordine di tempo è stata una pazza macchina del tempo, probabilmente la più incredibile che esista oggi in circolazione, intitolata Urwerk UR-1001 Titan , pazza almeno quanto il suo proprietario che ha addirittura chiesto al marchio di realizzare uno speciale telaio che gli consentisse di portare al polso ciò che era stato concepito inizialmente come un orologio da tasca o da tavolo. Ora è giunto il momento di passare a qualcosa di più umano e ragionevole tra le macchine del tempo create da Urwerk , all'interno di questa rubrica che tempo fa ho intitolato "Cosa indosso oggi". In questa rubrica trovate delle brevi review di alcuni tra i più interessanti orologi esistenti, qualunque siano il prezzo ed il marchio, ed ho deciso stavolta di parlarvi dell' Urwerk UR-210S , probabilmente il miglior esempio (dove con l'aggettivo "migliore" intendo il più "evidente") del concetto di visualizzazione dell'ora mediante satelliti tipica del marchio e, al contempo, il modello tra tutte le collezioni Urwerk che meglio si adatta ad un utilizzo cosiddetto "a 360 gradi" (sempre che abbiate la possibilità di spendere cifre dell'ordine dei 140000 Franchi Svizzeri).

Urwerk_UR-210S L' Urwerk UR-210S è la versione più elegante e trasversale di un orologio che compendia tutte le caratteristiche principali del marchio, su tutte la visualizzazione mediante satelliti dell'ora che rende di fatto quest'orologio uno strumento a lettura analogico-digitale dotato di ora digitale e lettura retrograda dei minuti data rispettivamente da tre bracci che ruotano intorno a due assi ed una scala posizionata sulla parte bassa del quadrante.

Urwerk_UR-210S_due La originale visualizzazione dell'ora va a braccetto con una scheda tecnica impressionante quanto a materiali che, per caratteristiche e leggerezza, sembra siano stati presi a prestito dall'industria aeronautica. La platina è realizzata ad esempio in ARCAP40 , la sfera dei minuti che praticamente "salta" da un satellite all'altro ogni 60 minuti è di alluminio , i satelliti delle ore sono anch'essi di alluminio e tutta la struttura rotante centrale, incluse le viti, è in Titanio Grado 5 .

Urwerk_UR-210S_back Altra interessante caratteristica è che alcune complicazioni di orologeria, come siamo tutti abituati ad immaginarle, sono state profondamente ripensate e portate ad un livello concettuale superiore. L' Urwerk UR-210S non ha esclusivamente un indicatore della riserva di carica, che esiste ed è posizionato nella parte alta a destra del quadrante, ma addirittura un Indicatore di Efficienza della Ricarica , una prima assoluta in orologeria, che trovate nella parte in alto a sinistra del quadrante. Questo indicatore misura la differenza tra l' energia effettivamente utilizzata nelle ultime due ore e quella generata nello stesso lasso di tempo , ed è un brevetto esclusivo di Urwerk . Infine, il fortunato proprietario di questo orologio è libero di decidere se ricaricare pienamente , parzialmente (o non ricaricare ) il movimento agendo su una piccola manopola posta sul retro dell'orologio. Si tratta di una macchina del tempo molto esclusiva, non tanto e solo per il prezzo ma perchè si rivolge agli appassionati che sono alla ricerca di qualcosa che oggettivamente rappresenta il futuro dell'orologeria.

(Photo credit: courtesy of Urwerk; Horbiter's proprietary photo-shooting)

Gaetano C. @Horbiter

TWITTER @Gaetano Cimmino

« »

Scroll to top