Il Seiko SKX007

Il Seiko SKX007

Photostory e caratteristiche del diver di Seiko, certificato ISO, dall'aspetto vintage e dal prezzo super

03 Giugno 2018 | Seiko , 30 minuti al polso , Orologi subacquei

Non è raro trovare su vari forum e siti web, dedicati al mondo dell'orologeria, la dicitura ironica PMW, acronimo di: Poor Man Watch, ossia quella fascia di orologi che possiamo considerare "accessibili". Il Seiko SKX 007 o Seiko 007, come viene spesso indicato, è proprio uno di quegli orologi dal prezzo accessibile (si trova online anche a 200€ circa) ma che di emozioni e storie da raccontare ne ha molte a partire dalle mie: Italia, Lanzarote, Copenaghen e addirittura qualche giro in pista con una Ducati Panigale 959. Non è affascinante come un Seiko Prospex Green Sumo 50th Anniversary SPB031, raffinato come un Seiko Prospex Baby Tuna SRP639K1 o un più economico Seiko Prospex PADI Special Edition, ma è un degli orologi sub Seiko in assoluto di maggior successo.

Seiko SKX007 sei

Il calibro automatico 7S26

Il movimento 7S26 del Seiko 007, automatico a 21 rubini e di manifattura Seiko (al 100%) ha riserva di carica pari a 40 ore e frequenza di 21'600 A/h, il tutto racchiuso in una cassa di acciaio da 40mm di diametro con corona di carica e fondello a vite che ne garantiscono l'impermeabilità fino a 200 metri, rispettando lo standard ISO 6425. Probabilmente è l'orologio sub certificato ISO e con movimento di manifattura in assoluto più accessibile sul mercato. 

Seiko SKX007 cinque

Il Diver con funzione Day-Date

La casa del Sol Levante ha sicuramente pensato di voler cogliere un'ampia clientela, creando un orologio sportivo ma al tempo stesso con funzionalità proprie di orologi adatti più al business casual, come appunto la funzione Day/Date; a ore tre una finestrella mostra la data e il giorno con nomenclatura inglese o spagnola, perché sì, si può scegliere la lingua ruotando la corona di carica verso il basso quando questa è in posizione 1, dettaglio non da poco che si unisce al colore del sabato, azzurro, e della domenica, il rosso.

Seiko SKX007 tre

Il Lumibrite di Seiko

Caratteristiche tipiche del diver professionale sono invece i paffuti indici bianchi e la ghiera mono direzionale. I primi consentono elevata visibilità e quantità di luce catturata, pronta ad essere ceduta al buio o durante un'immersione grazie al rivestimento di LumiBrite, di brevetto Seiko. Il colore del Lumibrite è intenso e particolarmente uniforme, senza alcun punto mancante di luce. Il vetro in cristallo Hardlex si addice perfettamente all'uso quotidiano: buona resistenza ai graffi, migliore dell'esalite e costo contenuto nel caso di sostituzione rispetto ad un vetro zaffiro.

Seiko SKX007 quattro

Con bracciale Jubilee o Accordion strap

Seiko prevede due versioni di bracciale: il jubilee a larghezza variabile da 22mm delle anse si rastrema verso la chiusura (referenza SKX007K2) e il più sportivo e professionale scuba in plastica nera (referenza SKX007K1). Tratto distintivo è la corona di carica a ore 4 che in realtà non mi convince in modo particolare ma risulta il miglior compromesso tra accessibilità per le varie regolazioni (hacking non presente) e capacità di non interferire mai con il polso. Il bracciale jubilee dotato di chiusura di sicurezza, gli dona un look vintage, forse il più vintage tra tutti i diver Seiko.

Seiko SKX007 due

Il giudizio di chi usa tutti i giorni un Seiko SKX007

Il Seiko SKX007 è secondo me un must have a tutti gli effetti: calibro automatico, affidabile e di manifattura, day date e diver certificato ISO con un unico piccolo punto debole: il bracciale jubilee che risulta essere un pò troppo "cedevole", ma è forse solo questione di gusti!

Seiko 007 prezzo

Esistono sul mercato due versioni del Seiko 007, quella codificata come Seiko SKX007J1 e quella indicata invece come Seiko SKX007K1. La lettera J indica che la produzione è fatta in Giappone, la lettera K indica invece una produzione fatta al di fuori del Giappone (potrebbe essere la Cina od altri paesi in cui Seiko ha siti produttivi). Non risultano, in ogni caso, particolari differenze tra i due od un'evidenza di una differente qualità costruttiva, ma è un dato di fatto che la versione costruita in Giappone sia più ricercata, un aspetto che non comanda al momento una differenza di prezzo sensibile, che si attesta generalmente nella fascia tra i 200€ ed i 300€.

Seiko_SKX007_sei.JPG Seiko_SKX007_cinque.JPG Seiko_SKX007_quattro.JPG Seiko_SKX007_tre.JPG Seiko_SKX007_due.JPG Seiko_SKX007.JPG Seiko_SKX007_sette.JPG Seiko_SKX007_otto.JPG

(Photo credit: Horbiter®'s proprietary photo-shooting)

Matteo Bulla @Horbiter®

@Matteo Bulla

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top