Officine Panerai Radiomir California (Rewind)

Officine Panerai Radiomir California (Rewind)

18 Giugno 2014 | Panerai , 30 minuti al polso ,

Officine Panerai Radiomir California PAM424

(Rewind)

Officine Panerai è senza dubbio uno dei più grandi fenomeni dell'orologeria. Marchio pressocchè sconosciuto al grande pubblico fino al 1997, quando è entrato nell'orbita del gruppo Richemont (allora Gruppo Vendome), ha rapidamente scalato la classifica tra gli orologi più prestigiosi ed ambiti. Panerai nasce a Firenze nel 1860 quando Giovanni Panerai apre in città un negozio di orologeria e lavorazioni meccaniche. La sua prima realizzazione è il Radiomir, il cui nome deriva dall'elevata luminescenza dei suoi indici ottenuta mediante un brevetto che prevede l'utilizzo combinato del radio nei suoi orologi. Di lì a poco questo orologio, insieme ad una serie di strumenti militari, sarà utilizzato dalla Regia Marina Militare italiana.

Panerai Radiomir California PAM424 ten

La storia recente è frutto di una attenta strategia di rilancio e posizionamento del marchio che ne ha visto crescere il valore ed i contenuti. Ne sono prova le quotazioni stellari raggiunte dagli orologi d'epoca (Radiomir e Luminor) alle più note aste internazionali (come da Sotheby's lo scorso maggio ad esempio). Perchè California? Il nome fa riferimento proprio al primo Radiomir, realizzato nel 1936, il cui quadrante si distingueva per gli indici luminosi romani nella parte superiore, ed arabi in quella inferiore:

Panerai Radiomir California PAM424 six

Panerai, secondo le fonti storiche disponibili, sembra non sia stata la prima ad adottare questa tipologia di quadrante per il suo Radiomir, ma la abbia "ereditata" da Rolex che per prima l'ha introdotta sui suoi orologi nel periodo art-deco con il modello "Bubbleback". Ed ha potuto farlo grazie ai rapporti privilegiati esistenti tra le due case (l'Orologeria Svizzera fondata da Panerai era concessionaria ufficiale a Firenze della manifattura ginevrina).

Panerai Radiomir California PAM424 nine

Il nick California o "Cali dial" sembra sia riferito al brevetto depositato da Rolex per questo tipo di quadrante nei primi anni 30 ed al fatto che i suoi modelli Bubbleback fossero molto popolari in California, a cavallo proprio tra gli anni '30 e '40 (immagine per gentile concessione di The House of Majd).

Bubble-back-Rolex by thehouseofmajd.com

La riedizione del Radiomir California è in realtà la seconda, in ordine di tempo, del modello originale del 1936. Preceduta dalla referenza PAM249, costruita in edizione limitata nel 2006 ed oggetto di una autentica gara tra i collezionisti di tutto il mondo.

Panerai Radiomir PAM249

Al SIHH 2012 Panerai ha riproposto questo modello, in due versioni, una limitata (PAM448) ed una di "normale" produzione (PAM424). A distinguerli, il colore delle sfere, il vetro in plexiglass del 448, amato dai puristi del marchio e dell'orologeria in genere, la finestrella della data ad ore tre. In comune, il movimento di manifattura P3000, introdotto per la prima volta su questo modello. Ad accomunarli le caratteristiche tecniche: generosa cassa coussin del diametro di 47mm, in acciaio AISI316L, calibro di manifattura P3000, da 16linee e 1/2, a carica manuale, con il bilanciere che oscilla a 21600Hz, sistema antiurto Incabloc e riserva di carica di ben 3 giorni:

Panerai Radiomir California PAM424 five

A ciò si aggiungano complicazioni quali la data che "salta" istantaneamente allo scoccare della mezzanotte e la possibilità di spostare la sfera delle ore indipendentemente da quella dei minuti, caratteristica molto utile se si viaggia spesso da un fuso orario all'altro. Oltre alle pregevoli caratteristiche tecniche, ciò che più attrae in un Panerai, ed in particolare nelle sue ultime produzioni di manifattura, è il livello dei dettagli. La cassa ha un disegno elaborato, senza mai risultare pesante, con l'obiettivo di essere il più possibile fedele all'originale: è evidente la cura maniacale prestata già in fase di progettazione; il vetro zaffiro bombato dello spessore di 2,8mm è semplicemente spettacolare e contribuisce a dare volume e personalità; bellissimo infine il logo OP sia sul quadrante che sulla corona di carica: Finitura lucida a specchio su tutta la cassa, incisioni sul fondo ad indicare impermeabilità e numero millesimato della produzione (Panerai millesima tutte le sue produzioni annuali), la referenza 424 incisa sulla carrure ad ore dodici:

Panerai Radiomir California PAM424 eight

Vi chiederete: perchè comprare un Panerai Radiomir California? Innanzitutto perchè comprare un Panerai! E' un orologio di nicchia, si  amano le taglie forti, ma non solo. I Panerai sono orologi da collezione: anche i modelli di normale produzione, come questo California, sono esclusivi perchè prodotti in piccole quantità se confrontate con i numeri fatti da altre manifatture. La ridotta produzione è garanzia di elevata qualità, oltre che di assemblaggio e finitura manuali. Ed è un trionfo di dettagli. In un mondo che offre a prezzi comparabili (siamo nella fascia di 7000€) prodotti di larga diffusione, acquistate qualcosa di veramente esclusivo. Difetti? Piuttosto sviluppi, che ne innalzerebbero ulteriormente la caratura tecnica, quali l'adozione dell'acciaio 904L, che rappresenta oggi il riferimento per la costruzione delle casse in acciaio. Sarebbe bello poter disporre poi, come nel caso del Luminor, di un secondo cinturino e del cacciavite per sostituirlo, sfruttando il brevetto delle anse smontabili.

Panerai Radiomir California PAM424 Panerai Radiomir California PAM424 three Panerai Radiomir California PAM424 two Panerai Radiomir California PAM424 four Panerai Radiomir California PAM424 eight Panerai Radiomir California PAM424 seven Panerai Radiomir California PAM424 six Panerai Radiomir California PAM424 five

(Photo credit: Panerai, The House of Majd, Horbiter's proprietary photo-shooting)

Federico N. @Horbiter - Orologi e Lusso

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI


Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top