Watches and Wonders 2021: le novità in aggiornamento continuo

Watches and Wonders 2021: le novità in aggiornamento continuo

20 Marzo 2021 | Parliamo di Orologi , Watches and Wonders

Dal 7 al 13 aprile, apre le porte, si fa per dire, il primo salone virtuale dell'era moderna: Watches and Wonders 2021. Sebbene avremmo desiderato tutti di incontrarci a Ginevra, lo scenario ha imposto la formula del salone completamente digitale, che si tiene in realtà in due location contemporaneamente: a Ginevra dal 6 al 13 aprile ci sarà il salone virtuale ma dal 14 al 18 aprile molti dei marchi che presenteranno online, saranno presenti fisicamente a Shanghai. La formula è nuova non solo perché è digitale ma per il parterre di marchi presenti che include, vale la pena ricordarlo, non solo quelli afferenti al Gruppo Richemont, ma molti dei mainstream che un tempo esponevano a Basilea in una formula che sintetizza due vecchi saloni: SIHH e Baselworld. In questo lungo articolo scoprirete, per singolo marchio e man mano che le presenteranno, tutte le novità. Alcune sono già state anticipate, altre arriveranno dal giorno 7 aprile in poi. Seguiranno approfondimenti per marchio e modello. Tra quelle anticipate, abbiamo deciso di aggiungere spontaneamente anche Audemars Piguet, che ha in passato aderito ad SIHH, ma, e va sottolineato, ora è indipendente dal circuito Watches and Wonders.

Indice:

Baume & Mercier

Come molti rumor lasciavano prevedere, il 2021 è l'anno del ritorno di un classico sportivo: Baume & Mercier Riviera. Lanciato nel 1973, il Riviera fa parte della generazione di sportivi di lusso in acciaio che hanno cambiato radicalmente l'orologeria a partire dagli anni settanta, forte di una personalità distinta e di un prezzo in linea con il concetto di lusso accessibile del marchio, che ne ha decretato il successo. Riproporre Riviera è una mossa intelligente; tuttora i Baume & Mercier Riviera ancora in circolazione sono orologi attualissimi nelle forme e distintivi, grazie alla lunetta dodecagonale.

baume-mercier-riviera-m0a10616-1La vecchia generazione ha attraversato vent'anni di ciclo vita trasformandosi dalla prima all'ultima versione. All'inizio molto classica, è diventata progressivamente sportiva, con Riviera XL ed XXL. Questi ultimi sono i Riviera da uomo per eccellenza, con elementi in caucciù ed il grande simbolo del "phi" sulla lancetta delle ore, cogliendo così la moda degli orologi in caucciù iniziata negli anni ottanta. Baume & Mercier ha fatto reset ripensando il Riviera in chiave moderna: estetica semplificata, pochi richiami al modello originale, tre taglie e tre tipologie di movimento, con l'ultima, la versione di punta maschile, che monta il calibro Baumatic che abbiamo conosciuto su svariati modelli della collezione Clifton.

baume-mercier-riviera-m0a10616La versione da 36 millimetri al quarzo è dedicata alle donne, che ricoprono una fetta importante del pubblico del marchio, mentre le due versioni da 42 e 43 mm di taglia sono a carica automatica, con l'ultima, la più grande, che monta il movimento automatico della famiglia Baumatic, visibile attraverso il fondo a vista e parzialmente lato quadrante. E' su questa variante che il marchio si concentra al lancio di Watches and Wonders; avremo tempo e modo, in una nostra hands-on, di concentrarci su ciascun modello del portabandiera della proposta Baume & Mercier 2021.

baume-mercier-riviera-m0a10616-3Con una precisione di -4/+6 secondi al giorno e una resstenza ai campi magnetici fino a 1500 Gauss il nuovo Riviera Baumatic si pone nello stesso solco di Clifton Baumatic e, ci auguriamo, beneficerà dello stesso trattamento di estensione di garanzia. Il quadrante è, su questa versione, un disco in vetro zaffiro fumé blu o grigio a seconda delle versioni, che consentono di intravedere il movimento ed il disco della data in particolare. La prima versione avrà bracciale integrato, la seconda il cinturino in caucciù, entrambi intercambiabili grazie ad un sistema a sgancio rapido.

Cartier

Cartier Rotonde de Cartier Alta Orologeria

In anteprima Watches and Wonders 2021, Cartier presenta tre creazioni di alta orologeria su base Rotonde de Cartier. Sono, nell'ordine, Rotonde de Cartier Astromystérieux, Rotonde de Cartier Astrotourbillon e Rotonde de Cartier Squelette Double Tourbillon Mystérieux. Sono tre diverse interpretazioni sul tema tourbillon. Nel primo caso, Cartier celebra una complicazione che fa parte della sua storia: il movimento misterioso risale al 1912 ed alla pendulette "Modello A".

rotonde-de-cartier-astromisterieux-astrotourbillon-squelette-double-tourbillon-misterieuxCon Rotonde de Cartier Astrotourbillon, Cartier sviluppa un movimento presentato nel 2016, con gabbia del tourbillon posizionata al centro del quadrante e al di sopra del movimento; i ponti della scheletratura sono a forma di numeri romani. Infine, il Rotonde de Cartier Squelette Double Tourbillon Mystérieux mostra un tourbillon volante che ruota su sé stesso in 60 secondi, con l'intera gabbia che ruota all'interno di un disco in cinque minuti. Le casse in platino dei tre super-complicati misurano 43,5mm, 47mm, 45mm di diametro con spessori di 11,9mm, 14,9mm e 11,9mm rispettivamente.

Hermès

Ad ogni edizione della fiera, SIHH prima e Watches and Wonders ora, Hermès si è sempre presentata con novità originali. Sebbene la maison sia da tempo presente in orologeria, anche con complicazioni di tutto rispetto come Hermès Arceau l'Heure De La Lune ad esempio, al marchio mancava finora una proposta maschile forte tra gli orologi sportivi, gap che punta a colmare con la nuova collezione Hermès H08. Riconosco al marchio la volontà e la capacità di distinguersi con proposte immediatamente riconoscibili, impresa non facile in uno scenario sempre più competitivo. La cassa del nuovo H08 è a metà tra una cassa di forma ed una a cuscino, apparentemente semplice e disponibile al lancio in versione solo tempo. Il focus non è solo sullo stile quanto su dettagli e, soprattutto, materiali.

hermes-h08-watch-collectionLa cassa misura 39 mm di lato ed è, nelle opzioni standard, in titanio con lunetta a rilievo e vetro zaffiro curvo ai lati e piatto al centro. La proposta prevede diverse combinazioni di cassa, finitura di cassa e lunetta e cinturino o bracciale, con l'aggiunta di un modello flagship; la cassa è disponibile in titanio satinato o satinato e trattato DLC mentre in tutte le versioni la lunetta è sempre in titanio satinato motivo soleil con i biselli lucidati a specchio. Tra le proposte, Hermès aggiunge una versione con bracciale integrato che richiama, nel disegno della maglia centrale, il motivo quadrato di cassa e, soprattutto, lunetta. Tutte le versioni montano una deployante in titanio, e le versioni con cinturino in gomma hanno il logo ad "H" di Hermès ripetuto sulla parte interna. A queste proposte, il marchio aggiunge una variante top di gamma esclusiva ed inattesa, la cui cassa è in composito di grafene accoppiata ad una lunetta in ceramica nera satinata e con lo stesso motivo soleil presente sulle altre varianti. 

hermes-h08-graphene-steel-watchesIl quadrante richiama l'universo estetico del marchio; i numeri arabi hanno il font che immediatamente richiama il family feeling del marchio, mentre la composizione del quadrante è meno semplice di quanto le foto stampa suggeriscano: dotato di trattamento nichel nero (è oro nero sulla referenza in composito di grafene), ha la parte centrale lavorata a perlage. Mi piace il tocco della sottile lancetta a punta, di colore arancione per i secondi continui al centro; è evidentemente un richiamo ai colori istituzionale di Hermès. Hermès H08 monta il calibro automatico di manifattura H1837 con massa oscillante decorata con la "H" del marchio ed offre una discreta riserva di carica di 50 ore a piena autonomia. Personalmente, trovo il nuovo Hermès H08 una proposta riuscita ed originale tra gli sportivi all-purpose. I prezzi partono da 4900 Euro ed arrivano ad 8000 Euro per la versione top di gamma.

Jaeger-LeCoultre

Jaeger-LeCoultre Reverso Green

Se dovessi elencare la più rilevante novità del 2021 dal punto di vista storico, il novantesimo anniversario del Reverso è senza dubbio il compleanno più importante dell'intera edizione 2021 di Watches and Wonders. Nato nel 1931 per consentire ai militari inglesi impegnati in India di giocare a polo, sport durissimo, senza correre il rischio di rompere il vetro del loro orologio da polso, il Reverso è uno dei più longevi orologi da polso. Dal punto di vista cronologico è secondo solo al Cartier Santos, nato nel 1916, tra i primi orologi da polso da uomo ma è complessivamente più importante dal punto di vista tecnico anche per il ruolo che Jaeger-LeCoultre ha ricoperto quale fornitore di altre maison, tra cui quelle del Gruppo Richemont.

jaeger-lecoultre-reverso-tribute-small-sconds-q3978430-3L'offerta attuale di Reverso è davvero vasta, ma il marchio ha saputo raccogliere all'interno della collezione Tribute (che ha dal 2016 sostituito la Tribute to 1931) modelli moderni di ispirazione vintage, in cui gli indici applicati sostituiscono i numeri arabi, dedicati a chi ama la purezza del Reverso originale, minimal e classicissimo. In tempi diversi, ed in attesa di poter tornare ad una fiera non più virtuale, ho avuto il piacere di avvicinarmi al Reverso Tribute Moon ed al Reverso Tribute Calendar, le più belle esecuzioni complicate su base Reverso della più recente edizione di Tribute. Per celebrare i novant'anni di un orologio rimasto pressoché immutato dalle origini, a riprova della longevità del suo stile, Jaeger-LeCoultre apre le celebrazioni con il nuovo Reverso Tribute Small Seconds in verde.

jaeger-lecoultre-reverso-tribute-small-sconds-q3978430-4Le dimensioni di cassa sono pari a 45,6 mm di altezza per 27,4 mm di larghezza con uno spessore di appena 8,5 millimetri garantiti dal calibro di forma a carica manuale 822/2 capace di marciare per 42 ore a piena carica. A prima vista la nuova edizione aggiunge la variante di colore verde all'attuale template di Reverso Tribute Monoface Small Seconds già presente a catalogo nelle varianti blu e rossa. Completa il modello il cinturino in pelle realizzato da Casa Fagliano per Jaeger-LeCoultre. La tonalità verde non è una novità assoluta; nel 2015, con estetica Tribute to 1931 (senza quindi il logo Jaeger-LeCoultre), la manifattura ha lanciato un'edizione esclusiva di soli 26 esemplari di Reverso London Green Dial, che oggi vanta quotazioni stellari per un solo tempo in acciaio.

Il fuori salone: Audemars Piguet

Audemars Piguet Code 11.59 Selfwinding Chronograph

Il marchio svizzero estende la collezione Code 11.59 ed introduce un nuovo cronografo la cui cassa combina oro rosa 18 carati o bianco ad un corpo centrale in ceramica nera. E' una prima assoluta per la collezione Code 11.59 e tecnicamente la più importante anche se non l'unica. L'accoppiamento tra corpo cassa ottagonale in ceramica e lunetta, anse, fondello è particolarmente curato con alternanza di superfici lucide su entrambi i materiali.

code-11.59-audemars-piguet-selfwinding-chronographQuadrante e cinturini sono nuovi; il primo è grigio fumè satinato come la cassa, su entrambi mentre il cinturino è in pelle rivestito di caucciù. Al suo interno, visibile attraverso il fondo cassa, il calibro Audemars Piguet 4401 con funzione Flyback e ruota a colonne.

Audemars Piguet Royal Oak Offshore Diver

Audemars Piguet rinnova profondamente il suo Royal Oak Diver, introducendo un nuovo calibro, un nuovo quadrante ed un sistema di sgancio rapido del cinturino abilmente nascosto all'interno delle maglie di aggancio del cinturino in caucciù alla cassa.

royal-oak-offshore-diver-2Esteticamente, arriva nelle varianti Grigio Naturale, Blu Navy, Cachi Pionieristico mentre gli indici sul quadrante Mega-tapisserie sono inediti; quelli disposti ai quarti d'ora sono più lunghi degli altri, ed il logo applicato AP è più grande che in passato.

royal-oak-offshore-diver-1Gli indici sono tutti in oro rosa o bianco a seconda della versioni. I Royal Oak Diver 2021 sono animati dal nuovo calibro 4308 visibile attraverso il fondo cassa, rifinito Côtes de Genève, traits tirés e con massa oscillante in oro rosa 22 carati brunito. A piena carica garantisce 60 ore di autonomia. La corona ad ore dieci aziona la lunetta unidirezionale interna.

Royal Oak quadranti verdi

Audemars Piguet è arrivata per ultima nel segmento degli orologi di lusso con quadrante verde ma prova a farlo in modo originale, inserendo il verde in diverse forme su più modelli del Royal Oak solo tempo, cronografo, tourbillon. I nuovi modelli sono cinque in tutto: Royal Oak Jumbo Extra-Piatto in platino 950 con quadrante fumè e finitura soleil (ci aspettiamo sia il più desiderato), Royal Oak Cronografo con cassa in oro giallo e quadrante verde Grande Tapisserie (diretto competitor del Daytona) e tre versioni del nuovo royal Oak Tourbillon Automatico.

Royal Oak Jumbo Extra-Thin 15202PT

audemars-piguet-royal-oak-jumbo-15202pt-platinumIl Jumbo appare per la prima volta con cassa in platino, quadrante senza motivo Tapisserie e tonalità verde fumé a finitura soleil. Il quadrante presenta indici e lancette riempite di materiale luminescente. Se escludiamo queste seppur non trascurabili differenze, l'orologio rispetta la formula che ha reso il Jumbo l'orologio sportivo solo tempo di lusso più desiderato, e questa variante per pochi sarà oggetto del desiderio, c'è da scommetterci.

Royal Oak Cronografo Automatico 41mm

Il quadrante verde, decorato Grande Tapisserie, è accoppiato per la prima volta alla cassa da 41 millimetri per una serie limitata a 125 esemplari. Il logo AP, gli indici applicati, le sfere e la scritta Audemars Piguet sono tutte in oro giallo.

audemars-piguet-royal-oak-cronografo-oro-giallo-quadrante-verdeAudemars Piguet consegna il nuovo Royal Oak Cronografo Automatico 41mm in una confezione che contiene anche due cinturini, uno in pelle di vitello verde ed uno in caucciù. Bassa la riserva di carica di 40 ore garantita dal calibro 2385.

Royal Oak Flying Tourbillon Automatico 41 mm

Ultimo nella proposta dei Royal Oak con quadrante verde è la trilogia di Tourbillon volanti disponibili in tre diverse opzioni, tutte con motivo Tapisserie Evolutive, lancette e indici in oro.

audemars-piguet-royal-oak-flying-tourbillon-automatic-41-mmLa prima referenza è la versione in titanio con indici e lancette rivestiti di materiale luminescente, la seconda variante è sempre in titanio ma la lunetta in oro bianco 18 carati è impreziosita di smeraldi taglio baguette da 2,41 carati. Infine l'ultima versione, la più affascinante per quanto mi riguarda è la variante in oro rosa. Montano tutti il calibro 2950 da 65 ore di autonomia.

(Photo credit: courtesy of the respective brands)

Gaetano C @Horbiter®

Instagram - Gaetano Cimmino

Loading Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top