MB&F HM7 Aquapod - La macchina del Tempo ispirata ad una medusa

MB&F HM7 Aquapod - La macchina del Tempo ispirata ad una medusa

22 Marzo 2017 | MB&F , 30 minuti al polso , SIHH 2017

Mi piace immaginare che il mondo sia un unico grande meccanismo e che le macchine non abbiano pezzi in più, ma esattamente il numero e i pezzi che servono, così io penso che se il mondo è una grande macchina, io devo essere qui per qualche motivo e anche tu! ” (Hugo Cabret). In questa filosofia del giovane e talentuoso Cabret che con i suoi orologi segnalava l’ora esatta ai viaggiatori della stazione ferroviaria di Montparnasse, vedo Maximillian Büsser .
mbandf-hm7-aquapod-watch-4 Parlare degli orologi MB & F non è semplice perché sono lo specchio dell’evoluzione creativa dei sogni realizzati da un giovane ingegnere di micromeccanica, che si è ispirato alla propria fantasia d’infanzia, e che non segue le mode del momento ma racconta solo di sé. La filosofia di Maximillian Büsser è quella di reinterpretare il modo di leggere l’ora e non di fare complicazioni che molto spesso somigliano, più che a sfide dal sapore tecnico, a sfide di marketing tra le case costruttrici.
mbandf-hm7-aquapod-watch-8 Non fraintendetemi sull’utilità e sulla bravura di creare un orologio che abbia, ad esempio, una lunga riserva di carica o l’indicazione delle fasi lunari accuratissima (ne abbiamo scritto su Horbiter ® in più di una occasione), ma se fosse stato sempre e solo così, non ci sarebbe stato niente di nuovo nel settore dell’alta orologeria. Credo che gli anni trascorsi in Jaeger LeCoultre ed Harry Winston e, soprattutto la collaborazione avuta con orologiai indipendenti come F.P.Journe , Preziuso e Halter (solo per citarne alcuni), legati alla creazione dei modelli Opus , abbiano arricchito e rafforzato le conoscenze tecniche e creative di questo ingegnere filosofo.
mbandf-hm7-aquapod-watch-5 Le creazioni di Büsser raccontano i sogni o gli incontri, come nel caso dell' MB&F HM7 Aquapod , avuti durante la sua infanzia. In questo caso è stato l’incontro con una medusa, durante le vacanze al mare, ad ispirare la sua fantasia. Nonostante la semplicità di questa creatura, realizzare la Machine n° 7 Aquapod non è stato affatto facile, tant’è vero che è uscita dopo la Machine n°8 e Maximillian ha già la mente occupata dalle prossime creazioni.
mbandf-hm7-aquapod-watch-6 Il movimento dell’ MB&F HM7 Aquapod è composto da 303 elementi con 35 rubini e 72h di riserva di carica , ha tutti i componenti disposti verticalmente con in cima il Tourbillon volante a 60s, che viaggia a 18000 A/h ed ha una gabbia ultraleggera in titanio con geometria ad " alabarda spaziale ". Questa scelta è stata fatta perchè rispetto ad un tourbillon classico il suo ponte superiore avrebbe richiesto l’uso di dischi sferici più piccoli per consentire di leggere ore e minuti.
mbandf-hm7-aquapod-watch-3 Questa disposizione ne consente la massima visione durante il giorno, mentre al buio tre pannelli luminescenti in AGT Ultra ( Ambient Glow Technology ) simulano la bio - luminescenza delle meduse. I dischi di ore e minuti sono fatti di alluminio e titanio (per ridurne al minimo il momento d'inerzia) ed hanno forma tridimensionale, sono accoppiati a cuscinetti a sfere in ceramica di grandi dimensioni appositamente sviluppati. Indici e numeri in SuperLuminova ® sono dipinti a mano perché con la classica stampa a tampone sarebbe stato impossibile avere un risultato così preciso ed impeccabile.
mbandf-hm7-aquapod-watch-7 Il rotore di carica è una scultura tridimensionale con bracci in titanio ed eliche (“ tentacoli ”) in platino che mi ricordano quelle della fortezza Micene del Grande Mazinga …mi sarò fatto trasportare anch’io dai ricordi d’infanzia ma, francamente, sono tanti i particolari di spunto che fanno volare la propria fantasia. La cassa, assai complessa, è imponente con 53.8mm di diametro e 21,3mm di spessore, impermeabile fino a 5 atm . Ha un' architettura sferica dovuta ai due grossi vetri in zaffiro antiriflesso fissati su parte superiore ed inferiore della carrure, che ha una struttura complessa a quattro bracci, su cui vengono fissate la lunetta girevole e le anse mobili. Ai lati ci sono due corone di grosse dimensioni : quella di sinistra serve per ricaricare il movimento mentre quella di destra serve a regolare l’ora.
mbandf-hm7-aquapod-watch-2 La lunetta è in ceramica curva (ricorda il Fifty Fathoms ...) con numeri e indici incisi al laser . Le due sezioni sono state poi riempite con titanio metallizzato e l’intera ghiera alla fine è stata lucidata a specchio. Il cinturino è in gomma fluoro carbonica FKM durezza shore A , di derivazione aeronautica, che ha ottime proprietà di resistenza alle deformazione e alle radiazioni UV solo per citarne due ed è accoppiato ad una fibbia in oro o titanio in base al modello (le versioni dell' MB&F HM7 Aquapod ).
mbandf-hm7-aquapod-watch L' MB&F HM7 Aquapod verrà prodotto, diversamente da quanto succede con altri marchi alto di gamma in cui il metallo prezioso viene fatto in numero più ridotto rispetto al metallo meno nobile, in 66 esemplari in oro rosso e 33 in titanio . Considerando che in 12 anni di attività la produzione di MB&F questo marchio si attesta sui 2000 esemplari circa, a causa delle difficoltà di realizzazione e finitura di cassa e movimento, l' MB&F HM7 Aquapod può considerarsi una autentica rarità . Francamente, se fossi un fortunato proprietario di un MB&F HM7 Aquapod , non lo userei al mare ma, piuttosto, al termine di una lunga e pesante giornata di lavoro e durante un caldo e rilassante bagno con poca luce all'interno della stanza, per poter godere pienamente dell’effetto di “ bioluminescenza “ (che include il movimento a sviluppo verticale) e fantasticando incontri marini o stazioni spaziali in tutto relax: proprio in questo sta la bellezza e l'unicità di una macchina del tempo MB&F .

mbandf hm7 aquapod watch 8 mbandf hm7 aquapod watch 7 mbandf hm7 aquapod watch 6 mbandf hm7 aquapod watch 5 mbandf hm7 aquapod watch 4 mbandf hm7 aquapod watch 3 mbandf hm7 aquapod watch 2 mbandf hm7 aquapod watch

(Photo credit: Horbiter's proprietary photo-shooting by Entropik)

Denis Fabbro @Horbiter

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top