DeWitt vs DeWitt - I DeWitt Concept Watch

DeWitt vs DeWitt - I DeWitt Concept Watch

19 Marzo 2014 | DeWitt , 30 minuti al polso , Alta Orologeria , Avantgarde ,

DeWitt vs DeWitt

I DeWitt Concept Watch

Questo articolo è dedicato ai visionari, a quelli che credono in una diverso modo di fare orologi, che non ci sia limite alla fantasia. Sono coloro i quali vedono nell’alta ingegneria non il mezzo per raggiungere una prestazione, ma il fine ultimo. Abbiamo già parlato della manifattura DeWitt ( QUI ), una manifattura tanto giovane quanto testimone della più autentica tradizione svizzera ed è stata, quella, l’occasione per dare una breve anteprima delle sue creazioni d’avanguardia.

DeWitt WX-1 Concept for Horbiter

Avevo promesso di raccontarvi la genesi e le caratteristiche del suo Concept Watch più rappresentativo, l’orologio di DeWitt dal più forte impatto estetico, il modello flagship: il DeWitt Concept Watch WX-1 . Mentivo! Perché vi parlerò di due dei suoi più significativi Concept watch: il DeWitt Concept Watch WX-1 ed il DeWitt Concept Watch X-Watch . Due macchine del tempo in cui la mente, Jerome De Witt , ha dato libertà a tutta la sua forza creativa ed il braccio, ingegneri e maestri orologiai della manifattura che porta il suo nome, ha tradotto in realtà.

Watchmaker in our atelier

Eccezionali eppure così diversi: nel DeWitt Concept Watch WX-1 , la visualizzazione dell’ora sembra quasi una “appendice” della meccanica, messa lì, in un angolo, quasi a suggerire che, se volete, potete anche consultare l’ora. Il protagonista è un possente e potente motore, nascosto alla vista, che avvolge tutto il polso sinistro (ed il mio polso non è piccolo). Il DeWitt Concept Watch X-Watch è differente: la visualizzazione dell’ora è tutto, la meccanica sembra essere più funzionale. Cosa è il DeWitt Concept Watch WX-1 ? È tanto grande quanto leggero: pesa solo 191 grammi!Perchè in DeWitt hanno unito il Titanio nella sua forma più nobile (grado 5) all'alluminio-litio per il telaio della cassa con inserti in oro rosso e trattamento superficiale in PVD nero: leggerezza, resistenza strutturale, resistenza ai graffi e...lusso!

DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 4 DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 3 DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 5 DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 6

Cosa batte all'interno della enorme cassa?Un calibro manuale totalmente realizzato in manifattura, in litio-alluminio rinforzato, che integra un tourbillon verticale volante per un totale di 458 componenti. Per ricaricarlo è necessario toglierlo dal polso ed azionare la corona posta in uno dei due fori circolari (l’altro è dedicato al tourbillon), dopo averla estratta dalla sua sede, grazie ad una piccola leva di forma triangolare; una volta ruotata fino in fondo la riserva di carica è addirittura di 21 giorni.

DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 5

Non ho mantenuto la mia promessa, quindi, ma ho dato priorità al DeWitt Concept Watch WX-1 , anche perchè è il primo Concept realizzato da DeWitt . Il DeWitt Concept Watch X-Watch invece deve il suo nome al telaio ad X che protegge la cassa, una caratteristica tanto unica da farlo sembrare l’orologio, ultra complicato, di un supereroe, almeno a giudicare dai commenti che abbiamo raccolto sulla nostra pagina Instagram ( QUI ). Quattro pulsanti attivano l’apertura della X che si muove dolcemente fino a raggiungere la posizione di massima apertura:

DeWitt for Horbiter 13

Da quel momento la cassa da 49mm è libera di ruotare su se stessa, ma la cosa strabiliante è che all’interno vi è un solo movimento automatico, composto da 544 parti, con doppia visualizzazione, su entrambi i lati, di ore e minuti retrogradi, cronografo e tourbillon, complicazione, quest’ultima, probabilmente più cara a DeWitt , perché è spesso presente nelle sue realizzazioni.

De Witt X-Watch 1 De Witt X-Watch 2 De Witt X-Watch 3 De Witt X-Watch 4

Osservate il quadrante, al centro vi è una applique a forma di clessidra: nella metà superiore vi è l’indicazione della riserva di carica da 67 a 72 ore, garantita da un sistema brevettato di carica automatica. Sulla seconda metà, è visibile il tourbillon con, al centro, la lancetta dei piccoli secondi. Ai lati sono visibili le due indicazioni retrograde di ore e minuti, con lavorazione guillochè del quadrante. Ruoto la cassa di 180° ed ecco Mr Hyde:

De Witt X-Watch 5

Un cronografo scheletrato con indicazione dei minuti a tre bracci ad ore 6 ed il rotore, parte del sistema di ricarica brevettato rifinito in oro, che ruota perifericamente. Credetemi, è difficile descrivere tutte queste caratteristiche in un unico articolo ed è quasi “riduttivo” se penso a chi ha ideato e realizzato fin nei dettagli un capolavoro del genere. La cassa, ad esempio, ruota intorno ad un asse orizzontale, ciò vuol dire che i piccoli secondi passano da ore 6 ad ore 12 ma, in DeWitt hanno pensato anche a questo: un disco quindi copre il tourbillon e lascia intravedere esclusivamente il passaggio dei secondi. Mi fermo…servirebbe una enciclopedia a descrivere pienamente tutti i dettagli di questi due capolavori, od avere la fortuna di possederne uno e spendere giornate intere a scoprirne tutti i segreti perché in ciascuno dei due Concept watch di DeWitt anche la forma della più piccola delle viti non è stata lasciata al caso.

DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 5 De Witt X-Watch 6 DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 4 De Witt X-Watch 4 DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 3 De Witt X-Watch 5 De Witt X-Watch 2 DeWitt WX-1 Concept for Horbiter 6

(Photo credit: Horbiter's proprietary photo shooting)

Gaetano C. @Horbiter - Orologi e Lusso

TWITTER @Gaetano Cimmino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Scroll to top