America's Cup 2013: lo sfidante (parte 1)

America's Cup 2013: lo sfidante (parte 1)

30 Giugno 2013 | OMEGA , Orologi subacquei ,

America's Cup 2013: lo sfidante Omega (parte 1)

Omega è la manifattura (ormai possiamo dirlo con forza) che più di tutte realizza delle accattivanti serie limitate destinate in breve tempo a diventare dei veri e propri cult. Ci ha abituati da anni ad apprezzare le serie limitate del suo Speedmaster (Gemini, Alaska...) dedicate alle innumerevoli spedizioni spaziali di cui è stata protagonista. Da alcuni anni sta rivitalizzando anche la sua storia di produttore di orologi diver, introducendo prima la serie Planet Ocean,  rilanciando poi il Seamaster 300m nella versione solo tempo e, quest'anno, nella versione Crono, a Baselworld.

DSC_0817_red_firma_2

Il 26 giugno, nella splendida baia di San Francisco, sede dell'America's Cup, Omega ha presentato una splendida edizione limitata del suo nuovo Seamaster Crono, in co-branding con il team di cui è main sponsor: Emirates Team New Zealand.

ETNZLaunch_2_red_firma

Si tratta della nuova versione crono, in cui il contatore dei 30 minuti, posizionato ad ore 3, è stato modificato per trasformare l'orologio in un regatta:

SE_212.32.44.50.01.001_close-up_red_firma

Rispetto alla versione di normale produzione è stato aggiunto un disco rosso con il dettaglio dei 5 minuti che precedono lo start della regata, inserito sul quadrante color nero opaco. Come opaco è il disco di ceramica inserito sulla lunetta. La cassa d'acciaio misura 44mm di diametro e reca, sul retro, il logo di ETNZ (Emirates Team New Zealand), il numero della serie limitata (2013 esemplari) ed alcune rilevanti caratteristiche tecniche quali la spirale in silicio (Si14) e lo smistamento della funzione crono mediante ruota a colonne, che garantisce un funzionamento dolce e progressivo dello start del cronografo. Infine è certificato Cronometro.

SE_212.32.44.50.01.001_caseback_red_firma

Queste caratteristiche, unite allo scappamento coassiale, consentono ad Omega di garantire questo orologio per 4 anni. Ad ore 10, come su tutti i diver Omega, la valvola per la fuoriuscita dell'elio. Completa la dotazione il riuscito bracciale in caucciù con chiusura deployante e logo Omega rosso (ricorda un winch... o forse i due scafi del catamarano?!) cui si aggiunge in dotazione il secondo bracciale in acciaio con la tipica maglia Seamaster.

Seamaster_ETNZ_team_new_zealand_red_firma

In sintesi: un orologio molto cool grazie alla grafica indovinata ed alle buone caratteristiche tecniche, che non mancherà di attrarre velisti professionisti e quelli che amano la America's Cup e sognano di sentirsi un pò Dean Barker, skipper di ETNZ.

SE_212.32.44.50.01.001_close-up_red_firma ETNZ_boat_4_COPYRIGHT_Chris_Cameron__ETNZ_red_firma Seamaster_ETNZ_team_new_zealand_red_firma ETNZ_Launch5_red_firma SE_212.32.44.50.01.001_caseback_red_firma

(Photo credit: courtesy of Omega Watches)

Gaetano C. @Horbiter - Orologi e Lusso

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top