NOMOS Glashütte Autobahn neomatik 41 date

NOMOS Glashütte Autobahn neomatik 41 date

06 Giugno 2018 | Nomos Glashütte , 30 minuti al polso , Basilea 2018

Come si fa a creare un oggetto che duri a lungo, che possa essere esposto al Moma di New York e tornare in auge anche dopo cinquant'anni? Non è banale, è uno degli obiettivi più difficili da raggiungere, eppure più di uno nell'industria ci è riuscito: un Apple è un oggetto di design quando è tecnicamente obsoleto, per la chaise longue di Le Corbusier, la Porsche 911 o la famosa lampada di Flos il tempo si è fermato. Ci sono quindi beni di consumo (durevoli o meno) che rappresentano pietre miliari e restano nella nostra memoria, conservando uno status di eternità, di resistenza alle mode passeggere. Il lungo, paziente e costante lavoro che Nomos Glashütte prova a fare da quando è nato è proprio questo: creare icone in orologeria.

L'idea alla base del Nomos Glashütte Autobahn

Lo spirito che ha alimentato il Autobahn neomatik 41 date di NOMOS Glashütte è simile a quello che ha dato vita a classici di NOMOS quali Zürich e Tangente con una differenza sostanziale rispetto a questi due: è il primo caso in cui il marchio si ispira chiaramente ad un altro settore. Il mondo dei motori è onnipresente in orologeria e le interpretazioni sono svariate: alcuni hanno scelto di legarsi ad un marchio e trarne linfa per le loro collezioni, altri attingono in modo indiretto dal settore per dare una connotazione sportiva ad un orologio, senza aggiungere necessariamente loghi e costruire storie, di cui il mercato è gonfio.

Nomos-glashuette-autobahn-neomatik-41-date-5 NOMOS Glashütte ha scelto la seconda strada, mescolandola con la filosofia Bauhaus che ha portato in orologeria e che l'ha reso un marchio unico agli occhi di pubblico e critica. Werner Aissingler, vulcanico designer del NOMOS Autobahn (e proprietario della mia Porsche preferita, la 928), si è ispirato ai contagiri delle auto delle auto degli anni a cavallo tra i 50 ed i 70.

Un quadrante luminoso

Il richiamo diretto al contagiri è nella vistosa striscia in SuperLuminova® sul quadrante, un anello circolare (che curiosamente ricorda i contagiri delle Oldsmobile) che al buio si illumina in modo intenso ed uniforme e va a contrasto con la piccola sfera dei secondi continui ad ore sei e la punta della estremità di quella dei minuti (è tanto sottile da sembrare una lancetta centrale dei secondi crono).

Nomos-glashuette-autobahn-neomatik-41-date-7Un effetto suggestivo ed unico tra gli orologi meccanici moderni, che il nostro fotografo ha saputo catturare con la giusta esposizione due mesi fa nei salottini di Baselworld. Non è l'unico vezzo perché il designer ha realizzato un quadrante degradante, con una forte curvatura che parte dall'estremità per appiattirsi al centro e che è ben visibile sulla versione con quadrante blu, in cui la luce viene assorbita dal blu opaco e riflettersi in prossimità del vetro, uno zaffiro perfettamente piatto, accoppiato ad una lunetta estremamente sottile.

Nomos-glashuette-autobahn-neomatik-41-date-6La cassa è da 41mm, perché NOMOS Glashütte non ha mai esagerato con le dimensioni dei suoi orologi e non lo farebbe ora che la tendenza è quella di ridurre diametri e spessori. Piuttosto, il quadrante ed il registro dei secondi continui incassato, danno profondità ed ampiezza esaltando la leggibilità, il mantra degli orologi NOMOS Glashütte.

Il calibro di manifattura DUW 6101

Prima di parlare della meccanica dell'Autobahn neomatik 41 date, un'altra osservazione va fatta a proposito della cassa: è un unico blocco d'acciaio (fondello avvitato a parte si intende) in cui la corona non è incassata, ma è inserita alla fine di una piccola protrusione verso l'esterno, su cui la corona stessa sembra essere stata "poggiata". E' l'antitesi della corona incassata ed un ulteriore richiamo ai tre sfere degli anni 60 che, se si esclude qualche sportivo che ha fatto scuola nel suo segmento, avevano tutti la corona esposta ed a pressione, non avvitata.

Nomos-glashuette-autobahn-neomatik-41-dateSulla testa della corona è inciso il logo NOMOS, con la M allargata. Nei laboratori del marchio poi, si realizzano solo calibri di manifattura ed è un segno di coerenza con il motto Made in Germany stampato in basso, proprio sul quadrante, nella stessa posizione in cui normalmente leggete "swiss made". Un segno di orgoglio ed un omaggio alla storia della città sassone. Glashütte è una città-manifattura di orologi e concepire un marchio che trae origini da questo piccolo borgo, che ha uno dei musei di orologeria pi importanti al mondo, senza includere meccaniche realizzate in-house, sarebbe stato poco credibile.

Nomos-glashuette-calibre-duw-6101Il DUW 6101 è un calibro largo ma sottile ed ha così la finestra della data posizionata all'estremità del quadrante, rendendo così tutto più coerente. Sono alcune caratteristiche a renderlo unico quali la possibilità di regolare la data in entrambe le direzioni ad esempio, una funzione che testimonia la cura estrema posta in fase di progettazione dei calibri dagli orologiai di NOMOS, così come lo scappamento, realizzato nei laboratori del marchio dal 2014, che contribuisce a rendere NOMOS una credibile manifattura sassone di orologi.

Considerazioni finali

L'Autobahn non è solo l'orologio esteticamente più forte creato da NOMOS Glashütte sinora, ma continua la tradizione di portare almeno una novità tecnica sui calibri di manifattura in occasione del lancio di una nuova collezione. A completare il prodotto e la maniacale cura dei dettagli, una leggerissima Nato strap con fibbia ad ardiglione larga e sottile che, grazie allo spessore ridotto della cassa, rende il Autobahn neomatik 41 date molto comodo.

Nomos-glashuette-autobahn-neomatik-41-date-8E' chiaro l'intento del marchio di creare oggetti che non lascino alcun dubbio ad un appassionato: stile personale, indossabilità, qualità costruttiva, caratteristiche tecniche sono quelle che ti fanno conservare a lungo un orologio e sono alla base della creazione di un classico. Se si aggiunge che NOMOS posiziona quest'orologio al di sotto della soglia dei 4000€, esattamente 3800€, si rende accessibile un prodotto concreto e credibile (gusti permettendo) al 100%.

Nomos glashuette autobahn neomatik 41 date 3.JPG Nomos glashuette autobahn neomatik 41 date 4.JPG Nomos glashuette autobahn neomatik 41 date 5.JPG Nomos glashuette autobahn neomatik 41 date 6.JPG Nomos glashuette autobahn neomatik 41 date 7.JPG Nomos glashuette autobahn neomatik 41 date.JPG Nomos glashuette calibre duw 6101.JPG Nomos glashuette autobahn neomatik 41 date 8.JPG

(Photo credit: Horbiter®'s proprietary photo-shooting)

Gaetano C @Horbiter®

@Gaetano Cimmino

Instagram -  Gaetano Cimmino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top