Il Girard-Perregaux Neo Tourbillon

Il Girard-Perregaux Neo Tourbillon

30 Giugno 2014 | Girard-Perregaux , 30 minuti al polso , Alta Orologeria , Avantgarde , Basilea 2014

30 minuti al polso

Girard-Perregaux Neo Tourbillon

Qual è secondo voi il modo migliore per festeggiare 213 anni dalla nascita della più affascinante complicazione mai inventata nella storia dell’orologeria? Celebrandone il successo o reinventandolo! Se il 26 giugno del 1801 Abraham Louis Breguet ha cambiato la storia dell’orologeria, Girard-Perregaux è tra le manifatture che hanno presto adottato questa invenzione contribuendo, nei secoli, alla sua diffusione ed al suo sviluppo tecnico ed estetico.

Girard-Perregaux_Pocketwatch_TourbillonwithThreeGoldBridges_ok

Il tourbillon dalle parti di La Chaux de Fonds fa rima con “Tre Ponti”, ha 150 anni di vita, è il Sacro Graal di Girard-Perregaux e si prepara ai prossimi 150 allontanandosi (in parte) dalla tradizione e proiettandosi nel futuro. Il suo nome per esteso è Girard-Perregaux Neo Tourbillon with three Bridges, che, nel caso di Girard-Perregaux, si legge “Rivoluzione”.

Girard-Perregaux Neo Tourbillon four evi

È una interpretazione avanguardistica del suo orologio di alta orologeria, che entra in una gamma in cui il design è ancorato alla tradizione e ad una clientela molto particolare. Ed è la scusa per ripensare il design del suo classico orologio con cassa rotonda e tourbillon. L’elemento di rottura è la ricerca spinta della tridimensionalità, un concetto che è un po’ il trend stilistico del momento e che Girard-Perregaux ha già applicato altrove, basta mettere uno di fianco all’altro l’ultimo Girard-Perregaux Sea Hawk e la vecchia collezione.

Girard-Perregaux with Three Gold Bridges

Il punto di partenza del Girard-Perregaux Neo Tourbillon è sicuramente il classico Tre Ponti d’Oro in oro rosa: il vetro è cresciuto in altezza e volume, ed è fortemente curvato per dare spazio al movimento che si è ingrandito. Si è esteso fino al limite della cassa prendendo lo spazio della lunetta, che infatti è stata eliminata. Si è passati da una architettura in cui movimento e cassa sono chiaramente distinti ad una in cui sembrano fusi: il movimento sembra quasi spingere verso l’esterno la cassa d’oro rosa, passata a 45mm di diametro (+4mmm) e 14,45mm (+3,35mm) di spessore.

Girard-Perregaux Neo Tourbillon five evi Girard-Perregaux Neo Tourbillon two Girard-Perregaux Neo Tourbillon Girard-Perregaux Neo Tourbillon three

Il movimento è cresciuto perchè i tre ponti sono stati rivoluzionati: la loro superificie piatta e lucida ha ora una forma ad arco scheletrata (come le lancette) ed è fatta in titanio, trattato PVD. Ciascuno dei tre ponti ultraleggeri è ora collegato tramite due sole viti alla platina principale, trattata con rutenio color antracite e sabbiata. Anche corona ed anse sono cresciute: la prima è decisamente più spessa, le anse sono state allungate e curvate per aderire meglio al polso.

schreyer_1400308 schreyer_1400282 schreyer_1400292 schreyer_1400300

Ad ore sei è posizionato il tourbillon ad un minuto realizzato, come i ponti, in Titanio, costituito da 80 componenti ma pesante solo 0,25 grammi. Tra le sue caratteristiche l’utilizzo di una spirale con curva Phillips, che migliora la curva terminale di Breguet e garantisce un superiore isocronismo e la inconfondibile gabbia a forma di lira. È stato inserito all’interno del nuovo calibro GP09400 automatico con frequenza a 3Hz che ha, tra le sue caratteristiche principali, un tamburo del bariletto più grande per garantire, a piena carica, 72 ore di autonomia.

Girard-Perregaux_NeoTourbillon_MVT3_ok

Il Girard-Perregaux Neo Tourbillon è, secondo me, non un re-engineering del Tourbillon su tre ponti e basta. È una dichiarazione d’intenti. La manifattura di La Chaux de Fonds con questo orologio esplora nuove strade staccandosi dal design tradizionale e rivolgendosi a nuovi clienti.

Girard-Perregaux_Neo_Tourbillon_T_ok

Il prezzo, pari a 135000€, non è certamente alla portata di tutti e la quantità è esclusiva e limitata ma, se potessi scegliere, lo preferirei al classico Tre Ponti perchè mi piace il suo design d'avanguardia, originale ed i materiali high-tech. Inoltre per chi non ha avuto il piacere di vederlo dal vivo, sarebbe bello poter disporre di una animazione che consenta di apprezzare appieno il suo design tridimensionale. E replicherei questa stessa idea di design sulle collezioni classiche, realizzando ad esempio una collezione (Neo) 1966.

Girard-Perregaux Neo Tourbillon schreyer_1400308 Girard-Perregaux Neo Tourbillon three schreyer_1400282 Girard-Perregaux Neo Tourbillon four evi schreyer_1400292 Girard-Perregaux Neo Tourbillon five evi schreyer_1400300 Girard-Perregaux Neo Tourbillon two Girard-Perregaux_NeoTourbillon_MVT2_ok Girard-Perregaux_Pocketwatch_TourbillonwithThreeGoldBridges_ok Girard-Perregaux_NeoTourbillon_MVT1_ok
(Photo credit: courtesy of Girard-Perregaux; Horbiter's proprietary photo-shooting)

Gaetano C. @Horbiter - Orologi e Lusso

TWITTER @Gaetano Cimmino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top