Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton

Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton

L'eredità moderna del Leonardo Da Vinci dell'orologeria

06 Maggio 2017 | Jaquet Droz , 30 minuti al polso , Basilea 2017

C'è un aspetto che rende unico ed originale il Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton al di là della storia secolare che racconta del savoir-faire della manifattura nel realizzare i suoi automi. Unisce i punti mancanti tra le collezioni classiche di Jaquet Droz e la sua interpretazione delle grandi complicazioni, ed il capitolo costituito dai suoi automi. Due mondi fino ad oggi pressoché separati. Tempo, amore e natura sono raccontati con romanticismo: osservando il quadrante dell'orologio, il senso di animazione è incredibile, anche quando il meccanismo di cui parlerò a breve non è in azione: la foresta intorno alla città di La Chaux - de - Fonds sembra animarsi intorno alle sfere di ore e minuti di un Jaquet Droz Petite Heure Minute , la base da cui il marchio è partito per realizzare il Loving Butterfly Automaton .

Jaquet-Droz-Loving-Butterfly-Automaton-2

The Draughtsman - L'automa, realizzato nel 1775, che ha ispirato il Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton

Per la fonte d'ispirazione dell'animazione del Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton si dovrebbe usare il termine "incredibile": quando ho ascoltato la storia da cui è nato il concetto di questa automazione pensavo di sbagliarmi. Poi ho letto la press release ed ho riletto lo stesso contenuto sul sito ufficiale della casa almeno tre volte. E poi sono andato in rete a cercare dei video correlati. A partire dal 1773 Pierre - Jaquet Droz ha realizzato tre androidi automi, The Draughtsman , The Writer , The Musician , di cui il primo era in grado di realizzare schizzi con una penna, e lo ha fatto in un'epoca in cui non esisteva nulla del genere.

Pierre - Jaquet Droz ha realizzato un calcolatore, probabilmente il primo della storia perché era in grado di codificare informazioni in modo logico ed ordinato, in grado di scrivere o disegnare. Il tutto è documentato da numerosi video, incluso uno di presentazione dell'automa The Writer dopo il suo restauro, avvenuto durante una conferenza stampa tenuta da Jaquet Droz nel 2011 . Nel video Corporate del marchio, che trovate sopra sono riportate le immagini dei tre automi, a partire dal minuto 4:05 , che include The Draughtsman .

Jaquet-Droz-Loving-Butterfly-Automaton-3 Tra i tanti disegni realizzati dall'automa, la manifattura ha ripreso quello di un angioletto trainato da una farfalla , all'interno della foresta di La Chaux - de - Fonds . La realizzazione del Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton è la sintesi di tre grandi expertise della manifattura svizzera: la meccanica di precisione, la costruzione di automi e la grande tradizione artigianale della manifattura che fa uso costante delle tecniche più tradizionali di decorazione, smaltatura ed incisione, molte delle quali scomparse altrove oppure sostituite da tecniche semi-industriali, una tentazione cui Jaquet Droz non ha mai ceduto.

Premendo il pulsante coassiale con la corona, la farfalla si anima e traina il carro, le cui ruote iniziano a girare. Le ruote hanno raggi mobili mescolati a raggi fissi così da regalare un effetto giroscopico che aumenta il senso di movimento del carro, mentre la velocità delle ali della farfalla è dolce e preciso, senza alcun tentennamento. Un movimento che garantisce 2,5 battiti di ala al secondo, per due minuti interi quando la riserva di carica è al massimo (tre bariletti di carica garantiscono la lunga autonomia dell'animazione).

Jaquet-Droz-Loving-Butterfly-Automaton-6 Se le caratteristiche dei quadranti realizzati da Jaquet Droz sono ben note, il Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton è stato creato in due versioni, una in onice nera su cassa in oro rosso 18 carati e l'altra in oro bianco con quadrante in madreperla nera polinesiana , la fattura di tutti gli elementi decorativi è una novità per molti ed è stata eseguita a mano dagli artigiani di Jaquet Droz : tutti gli elementi decorativi sul quadrante sono realizzati rigorosamente a mano ed assemblati, sempre a mano, nei laboratori di Jaquet Droz .

Per dare un'idea del savoir-faire, basti pensare che gli alberi hanno uno spessore di soli 0,2mm ! Completa esteticamente (e funzionalmente) questa complicazione, la massa oscillante in oro rosso o bianco del calibro automatico che ha lo stesso disegno, a semicerchio, della ruota del carro dell'angioletto. E' un trionfo di dettagli, dalla fattura degli alberi a quella delle foglie ed  alla incisione alla base del carro dell'angioletto. Il prezzo: 130'800 €.

Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton 6 Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton 5 Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton 4 Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton 3 Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton 2 Jaquet Droz Loving Butterfly Automaton 7

(Photo credit: Horbiter's proprietary photo-shooting by Entropik)

Gaetano C @Horbiter®

@Gaetano Cimmino

« »

Scroll to top