HUBLOT Classic Fusion Tourbillon Black Skeleton Skull

HUBLOT Classic Fusion Tourbillon Black Skeleton Skull

11 Luglio 2014 | Hublot , 30 minuti al polso , Alta Orologeria Basilea 2014

Skull Mania

HUBLOT Classic Fusion Tourbillon Black Skeleton Skull

Inusuale?Si!Irriverente? Di più. È HUBLOT Classic Fusion Tourbillon Black Skeleton Skull, l’ultima creazione del marchio che ha lanciato, con successo, la “skull-mania” nell’alta orologeria, dopo che HYDROGENJEANS, il noto marchio di abbigliamento italiano re del co-branding, ha lanciato il fenomeno nella moda casual.

L’HUBLOT Classic Fusion Tourbillon Black Skeleton Skull non è il primo Skull watch. Tutto è iniziato con lo Skull Bang del 2007, con cassa in ceramica nera ed un teschio stilizzato sul quadrante, costruito in soli 100 esemplari e venduto esclusivamente a Rue Saint-Honorè, presso la famosa boutique parigina Chronopassion di Laurent Picciotto.

Hublot Skull Bang due Laurent Picciotto for Hublot due Hublot Skull Bang Laurent Picciotto for Hublot

Doveva essere un esperimento, è stato un successo inaspettato che ha premiato il coraggio di HUBLOT, che ha rilanciato quest’anno con due versioni: lo Skull Pavè ed Il Tourbillon. Con quest’ultimo, realizzato in due versioni, è andata a toccare il sacro graal dell’orologeria: il tourbillon. E lo ha fatto a modo suo: innovando.

HUBLOT Classic Fusion Tourbillion Skull tre evi L’HUBLOT Classic Fusion Tourbillon Black Skeleton Skull lo ami o lo odi, non conosce mezze misure, ma proprio come il suo design anticonvenzionale è un orologio tutto fuorchè banale: la cassa e la lunetta sono in alluminio cui un processo di ossidazione elettrolitica al plasma aggiunge un sottile strato di ceramica dura che viene poi micro pallinato per donargli un effetto anticato. HUBLOT dichiara di ottenere così una cassa di eccezionale durezza, resistente alla corrosione e due volte più leggera della ceramica.

HUBLOT Classic Fusion Tourbillion Skull quattro

Se osservate i ponti, poi, noterete che non sono piatti, ma in 3D perché sono stati lavorati al laser. L’aspetto bianco della superficie dei componenti (nella versione che vedete nel video) è ottenuto invece mediante processo di galvanoplastica. Il gesto più irriverente? HUBLOT ha posizionato il teschio esattamente sopra la gabbia del tourbillon ad un minuto del movimento, a carica manuale con 5 giorni di riserva di carica.

HUBLOT Classic Fusion Tourbillion Skull cinque L’HUBLOT Classic Fusion Tourbillon Black Skeleton Skull è anche il primo HUBLOT della storia ad adottare i numeri romani, una scelta dettata forse dal richiamo iconografico del teschio. Sarò sincero: pur amando il Classic Fusion, avrei difficoltà ad indossare questo Classic Fusion, è per me troppo forte (al contrario trovo interessante lo Skull Bang) e poco ha a che fare con la purezza di questa linea. Sicuramente, nelle intenzioni di HUBLOT, è un orologio per personalità forti e fuori del comune. Ma mi piace vedere che a Nyon non si fermano mai! Quando si tratta di creare nuovi materiali e nuove finiture, settori in cui HUBLOT è senza dubbio tra i marchi leader al mondo, sono un irrefrenabile laboratorio creativo.

Hublot Skull Bang due Laurent Picciotto for Hublot due Hublot Skull Bang HUBLOT Classic Fusion Tourbillion Skull due Laurent Picciotto for Hublot HUBLOT Classic Fusion Tourbillion Skull quattro HUBLOT Classic Fusion Tourbillion Skull cinque HUBLOT Classic Fusion Tourbillion Skull sei
(Photo credit: Google; Horbiter's proprietary photo-shooting)

Federico N.@Horbiter - Orologi e Lusso

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top