Franck Muller Aeternitas Mega 4 - Sei ancora tu il più complicato al mondo?

Franck Muller Aeternitas Mega 4 - Sei ancora tu il più complicato al mondo?

Franck Muller Aeternitas Mega 4

30 Settembre 2015 | Franck Muller , 30 minuti al polso , Alta Orologeria ,

Toccare con le proprie mani l'orologio più complicato mai realizzato e conoscere la persona che ha letteralmente disegnato a mano il suo movimento, è un privilegio che poche persone possono vantare. L'orologio è il Franck Muller Aeternitas Mega 4 , e l'uomo è Pierre Michel Golay , senza alcun dubbio uno dei più ammirati creatori di complicazioni meccaniche al mondo. Se volete incontrare entrambi, dovete organizzare una gita a Watchland , il luogo in cui Franck Mu ller ha riunito tutti i marchi e le società che fanno capo al Gruppo Franck Mu ller . Lì, in uno showroom sotto una teca, vi è un esemplare di un Franck Muller Aeternitas Mega 4 .

Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_due Siete curiosi di sapere da dove è iniziato tutto? Franck Mu ller è universalmente riconosciuto come uno dei maestri delle grandi complicazioni meccaniche, i suoi orologi hanno colpito tutti con eccezionali complicazioni. Prima ancora che l'idea di creare qualcosa di diverso dall'ordinario si diffondesse, le sue creazioni erano già realtà: pensate per un attimo al concetto di visualizzazione destrutturata dell'ora e ad alcuni orologi che sono ancora in cima alla mia lista dei desideri (come il Crazy Hours ad esempio ). Dal punto di vista tecnico, credo che Franck Muller abbia tracciato la via alla nascita dei cosiddetti creatori indipendenti , pur conservando uno stile tutto sommato classico. Ho una certa familiarità con questa manifattura e per un semplice motivo: sono nato e cresciuto a Napoli fino all'età di 27 anni e lì, vicino casa mia vi era e tuttora c'è uno dei primi rivenditori autorizzati del marchio in Italia ( Bartoli n.d.r.) che tuttora ha in vetrina alcuni orologi Franck Muller .

Franck_Muller_Aeternitas_Mega4
Non posso affermare con certezza che il Franck Muller Aeternitas Mega 4 sia tuttora l'orologio più complicato al mondo, soprattutto dopo aver visto le recenti creazioni di Patek Philippe e Vacheron Constantin , ma è certo che questo orologio ha tuttora una serie incredibile di complicazioni, tutte create da Pierre Michel Golay . Il Mega 4 è costituito da 1483 parti per totali 36 complicazioni : Tourbillon , Carillon-Westminster a quattro martelli e quattro gong, crono flyback e monopulsante , calendario perpetuo secolare , Equazione del Tempo , doppio fuso orario e ricarica automatica per movimento e carillon Westminster .

Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_functions

In breve, è come se pensaste di fondere in un Cintrex Curvee tutte le complicazioni mai concepite nella storia dell'orologeria e renderle tutte, ovviamente, perfettamente funzionanti. Pensate ad una grande orchestra ed alla difficoltà di coordinare armonicamente tutti i suoi musicisti;  potreste così comprendere lo sforzo enorme nel creare questo orologio, anche per il più esperto dei maestri orologiai. Ciò che mi ha lasciato senza parole, però, è che il movimento è stato disegnato a mano, su un foglio A3, usando semplicemente una matita ed un compasso, che dimostrano che Pierre Michel sia un autentico genio ed un uomo che meriti un laurea honoris causa in micro-ingegneria avanzata. I progettisti hanno "semplicemente" tradotto in disegno e costruito ciò che quest'uomo ha realizzato a mano: un risultato incredibile!

Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_tre
Secondo le fonti ufficiali, la sfida più grande è stata quella di " inserire il grande Tourbillon nello spazio riservato usualmente alla grande suoneria e, contemporaneamente, inserie quest'ultima ed i suoi quattro martelli nella cassa Curvex ". Il Grande Tourbillon misura 14mm di diametro ed ha una ruota del bilanciere con viti di regolazione in platino e spirale Breguet . Uno dei due bariletti serve a garantire tre giorni completi di riserva di carica , il secondo ottimizza l'energia necessaria alla suoneria. Il Grande Allarme batte tre note seguite dalle stesse quattro note che potete sentire presso la cattedrale di Westminster , mentre la Piccola Suoneria viene attivata tramite un piccolo tasto posto ad ore due.

Franck_Muller_Watchland_2 La Ripetizione Minuti aggiunge quei minuti che mancano, mediante toni bassi e medi . Nel realizzare il Calendario Perpetuo , Pierre Michel ha scelto una soluzione tecnica basata sul calendario Gregoriano, in cui il ciclo degli anni bisestili si interrompe durante quei secoli che non sono divisibili per 400 (il prossimo è il 2100 ); ciò significa che la prossima regolazione, per come è stato concepito, dovrà essere eseguita nel 2400 , anno in cui il ciclo degli anni bisestili ricomincerà. Il meccanismo della Equazione del Tempo è sincronizzato con quello del Calendario Perpetuo , ossia quando quest'ultimo è riattivato e corretto causa inutilizzo, il meccanismo dell' Equazione del Tempo riparte in perfetto sincronismo con il calendario.

Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_quattro Due piccoli contatori posizionati ai latio del Tourbillon consentono di cambiar ora a seconda che viaggiate verso Est od Ovest e possono attivarsi premendo due tasti posti ad ore 4:30 e 7:30 rispettivamente. Ho provato a sintetizzare alcune delle 24 complicazioni visibili di questo orologio, delle 36 esistenti. Quando questo orologio è stato presentato, costava circa 2,7 milioni di dollari e, quasi superfluo dirlo, è il tipo di orologio che meriterebbe un libro intero per essere pienamente spiegato, bevendo lentamente una tazza di tè.

Franck_Muller_Watchland_2 Franck_Muller_Watchland Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_tre Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_evi Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_due Franck_Muller_Aeternitas_Mega4 Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_functions Franck_Muller_Aeternitas_Mega4_quattro

(Photo credit: Google; Horbiter's proprietary photo-shooting)

Gaetano C.@Horbiter

TWITTER @Gaetano Cimmino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »



Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI


Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top