Baselworld 2015 LIVE - Omega Dark Side of the Moon 2015 - The Dark Side becomes even darker

Baselworld 2015 LIVE - Omega Dark Side of the Moon 2015 - The Dark Side becomes even darker

24 Marzo 2015 | OMEGA , 5 minuti al polso Basilea 2015

Quando, alcuni anni fa, nel 2013 credo, Omega presentò il Dark Side of the Moon non ero sinceramente molto convinto della strada presa dalla casa di Bienne. Le caratteristiche del prodotto erano eccellenti ma quella cassa in ceramica nera accoppiata al layout a due contatori sembravano tradire l'inconfondibile schema a tre contatori del Moonwatch. Le novità quando siamo abituati ad un orologio che è apparso ovunque negli ultimi 40 anni e ne possiedi un paio richiedono un po' di tempo per essere capite. Il Dark Side of the Moon è lo “Speedmaster 2.0”, la naturale evoluzione tecnica del Moonwatch e non ha alcuna intenzione di sostituirsi alla leggenda. Il suo stile lo rende uno dei cronografi più originali sul mercato ed il suo mix di caratteristiche fatto da una architettura di cassa in ceramica che si ispira nelle forme al Moonwatch e dal calibro Co-Axial 9300 di manifattura con spirale in silicio, è oggettivamente unico.

Della bellezza di questo orologio mi sono accorto poco tempo fa quando, fotografando il nuovo Solar Impulse (QUI la nostra review), ho avuto un po' di tempo per osservare da vicino e indossare il Grey Side of the Moon (inutile sottolineare che la ceramica batte l'acciaio 10-0 alla voce confort), l'ultima versione del Dark Side prima di scoprire le quattro nuove versioni che Omega ha presentato a Baselworld 2015. Sono il Dark Side of the Moon Pitch Black, Black Black, Sedna Black e Vintage Black i nuovi modelli presentati alla stampa, quattro diverse interpretazioni sul tema Dark Side su cui Omega ha sostanzialmente giocato mixando in forme diverse le tecnologie di cui dispone ed introdotto qualche piccola modifica.

Il Dark Side of the Moon Pitch Black ha quadrante in ceramica nera opaca ricoperta di Super-LumiNova. La cassa è a finitura lucida e spazzolata ed ha una scala tachimetrica realizzata sempre in Super-LumiNova. I contatori ad ore 3 e 9 hanno le sfere verniciate in bianco.

Il Dark Side of the Moon Black Black, ha la stessa cassa e quadrante del Pitch Black ma in questo caso le sfere e gli indici applicati sono stati anneriti per poi essere ricoperti di Super-LumiNova nera.

Anche i contatori ad ore 3 e 9 sono color nero opaco e la lunetta in ceramica nera ha la scala tachimetrica nera laccata.

Il Dark Side of the Moon Sedna Black porta sul Dark Side of the Moon la lega Sedna di oro 18 carati brevettata da Omega e ricorda, con il suo quadrante grigio opaco realizzato per asportazione di materiale tramite laser, lo Speedmaster 45th Anniversary lanciato lo scorso anno (QUI il nostro articolo). L'oro Sedna è stato utilizzato per realizzare l'anello intorno alla lunetta, per gli indici applicati e le sfere dei contatori crono e di quelle centrali. Indici e sfere sono stati poi ricoperti di “Vintage” Super-LumiNova.

L'ultimo della serie, il Dark Side of the Moon Vintage Black è simile al Pitch Black con la differenza che Omega ha utilizzato la “Vintage” Super-LumiNova per indici e scala tachimetrica al posto di quella tradizionale (verde). Inoltre i contatori crono hanno le sfere verniciate in marrone per accoppiarsi al colore di indici e scala tachimetrica rispettivamente.

La nuova collezione dei Dark Side of the Moon introduce su questa gamma la chiusura deployante con logo Omega che sostituisce la fibbia ad ardiglione (che preferivo ad esser sincero). Dei quattro trovo eccezionali il Pitch Black ed il Vintage Black. Il primo è forse il più bello in assoluto perchè ha in effetti due soli colori, il bianco ed il nero. Dopo averlo visto e rivisto nel display dello stand Omega ho poi rivalutato il Black Black, l'unico dei quattro ad avere un cinturino in tessuto tecnico che rappresenta secondo me la scelta ideale per questo orologio che in questa versione sembra essere stato realizzato da una ala di un F-117 Nighthawk. I prezzi al pubblico sono di 10.400€ per tutti eccetto il Sedna Black proposto a 12.000€.

Omega_Dark_Side_of_the_Moon_Pitch_Black_x96fGIx.JPG Omega_Dark_Side_of_the_Moon_Sedna_Black.JPG Omega_Dark_Side_of_the_Moon_Vintage_Black.JPG Omega_Grey_Side_of_the_Moon.JPG

(Photo credit: Horbiter's proprietary photo-shooting)

Federico Nolfi @Horbiter - Orologi e Lusso

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top