Rolex Yacht-Master II 116680

Rolex Yacht-Master II 116680

A proposito del Rolex "complicato"

04 Marzo 2018 | ROLEX , 30 minuti al polso , Basilea 2017

C'è così tanto rumore di fondo in rete e su carta stampata riguardo il Daytona di Paul Newman, il moderno Daytona ed i classici Oyster Perpetual da farci dimenticare che Rolex è di fatto una manifattura in grado di realizzare orologi complicati. Non saranno certo i suoi complicati ad alimentare la pancia della bottom line tanto quanto possano fare Submariner, Datejust, Day-Date o Daytona, ma la capacità di Rolex di realizzare calibri complicati non è seconda a nessuno e l'unico vincolo al loro ulteriore sviluppo è forse legato a ragione di immagine e missione (nonché a logiche di standardizzazione necessarie per le economiche di scala di un grande produttore di orologi). Non un limite tecnologico quanto, piuttosto, una scelta.

Rolex-Yacht-Master-II-116680-10Considerando che gli occhi di almeno dieci collezionisti Rolex che conosco sono puntati sulla famiglia delle referenze attuali e meno recenti del Daytona, è naturale pensare che un Rolex Yacht Master II non entri facilmente tra le frequenti conversazioni che abbiamo durante i primi incontri della nostra community.

Il Rolex complicato: dallo Sky-Dweller allo Yacht-Master II

Nell'ultimo anno il Rolex Yacht-Master II è stato sopravanzato nei desideri degli appassionati (tra i complicati) dal Rolex Sky-Dweller. Basta vedere il rapporto tra domanda ed offerta dello Sky-Dweller e le quotazioni che sta raggiungendo. Realizzato finalmente in acciaio, lo Sky-Dweller ha liberato tutto il suo potenziale finora ancora inespresso, confinato com'era ad un posizionamento a dir poco elitario. Il calibro 4161 del Rolex Yacht-Master II nasce dall'idea di dotare gli skipper professionisti di uno strumento da polso per misurare con precisione il count-down allo start di una regata.

Rolex-Yacht-Master-II-116680-9Premesso che chiunque compri un orologio meccanico ed in particolare un Rolex, lo fa per entrare in possesso di qualcosa di esclusivo piuttosto che di funzionale, è in questo caso vero che un Rolex Yacht-Master II rappresenti un tool watch tanto quanto un Sea-Dweller lo sia storicamente tra i diver. Rolex ha un legame indissolubile con il mondo delle regate, più longevo di quello che ha con altri sport, tanto da associare da molti anni il suo nome a categorie della vela quali la classe Farr 40 e regate come la Sidney-Hobart. E sono solo due esempi delle tante partnership.

Rolex-Yacht-Master-II-116680-3I 5 o 10 minuti (dipende dalla tipologia di match race) prima della partenza di un regata sono i minuti di maggiore adrenalina per uno skipper ed il suo equipaggio e la gestione dell'ultimo minuto può essere decisivo per la vittoria finale. La capacità di avere un timing dedicato e preciso che serva da riferimento è perciò fondamentale. La maggior parte degli orologi Regatta presenti sul mercato (rappresentano una nicchia che sta crescendo) ha un settore sul quadrante all'interno del quale scorre un disco a più colori. Il Rolex Yacht-Master II ha invece un contatore dedicato sul quadrante, coassiale alla lunetta, dotato di una scala graduata da 0 a 10 minuti ed una vistosa sfera a freccia.

Un metodo semplice ed ingegnoso per attivare la funzione Count-down ed usare il Rolex Yacht-Master II come cronografo Flyback.

La regolazione del timer è estremamente semplice e si fa combinando lunetta, corona e pulsante ad ore 4 in questa sequenza. La prima operazione da fare è quella di ruotare la lunetta in senso antiorario, in modo da attivare il sistema di regolazione della piccola sfera del countdown. La lunetta si bloccherà automaticamente dopo una rotazione di 90° ovvero quando la scritta "Yacht-Master II" sarà disposta sul lato destro (l'asse di rotazione della corona taglia idealmente a metà la scritta). Successivamente va premuto il tasto ad ore 4. La corona viene successivamente svitata fino a fermarla in posizione 1: da questo momento in poi la regolazione della scala dei 10 minuti (saltanti) viene gestita, a scatti interi di un minuto, attraverso la rotazione in senso orario della corona.

Rolex-Yacht-Master-II-116680-5Dopo aver fermato la sfera dei minuti sul valore desiderato, basta ruotare in senso orario la lunetta fino allo scatto che la blocca nella posizione in cui la scritta Yacht-Master II è nuovamente allineata in basso (-90°, nella sua posizione originale). Alla fine di questa rotazione le due scale dei minuti, su lunetta e quadrante rispettivamente, sono allineate. Riavvitando completamente la corona di carica si può far partire il conto alla rovescia (pulsante al 2): la sfera rossa al centro parte ed il countdown dei minuti si attiva simultaneamente.

Rolex-Yacht-Master-II-116680-6Durante il conto alla rovescia, la sfera può essere fermata mediante il pulsante ad ore 2 oppure il conto alla rovescia fermato ed azzerato mediante il pulsante al 4 (Flyback). Nel secondo caso il conto alla rovescia riparte dalla posizione originale. A countdown ultimato, la lancetta dei minuti si arresta, quella dei secondi continua invece indefinitamente. Il Rolex Yacht-Master II è a tutti gli effetti un cronografo con funzione Flyback.

Rolex-Yacht-Master-II-116680Il Rolex Yacht-Master II del 2017 referenza 116680 ha sostituito la precedente referenza introducendo una serie di aggiornamenti che fanno parte di quel incessante processo di affinamento che fa parte del DNA del marchio e che ha visto Rolex lavorare intensamente sulle sue collezioni negli ultimi due anni per rivisitare estetica e proporzioni dei suoi orologi (un esempio evidente è il Rolex Datejust 41). La nuova versione guadagna le sfere Mercedes allineandosi così al family feeling degli altri Oyster Perpetual subacquei, come il Submariner, ed ha nuovi indici applicati al 12 ed al 6 (a freccia e rettangolare rispettivamente) che sostituiscono i più anonimi indici quadrati della precedente versione della 116880.

Ring Command e calibro 4161

Non è solo per le 35000 ore di sviluppo e per i 360 componenti con cui è realizzato che il calibro 4161 merita considerazione ma è per l'intera esperienza di utilizzo che rende lo Yacht Master II estremamente interessante: la lunetta Ring Command è integrata con il calibro ed è parte attiva dell'esperienza di utilizzo. Il livello di complicazione e di perfezione richiesti al meccanismo (scatti secchi, nessun gioco) sono più sfidanti che in qualsiasi altro Rolex e lo rendono ai miei occhi estremamente attraente.

Rolex-Yacht-Master-II-116680-7Contemporaneamente, come è nella tradizione Rolex, la complicazione è dissimulata da un'estetica semplificata, sebbene il quadrante sia comunque più complesso ed affollato rispetto agli standard cui Rolex ci ha abituato ed è uno dei motivi che non fanno di uno Rolex Yacht-Master II la prima scelta.

Perché il Rolex Yacht-Master II

E' forse un Rolex Yacht-Master II troppo complesso per essere apprezzato da un appassionato Rolex o da chi vuole un Rolex? Sicuramente non è la prima scelta di un neofita, che probabilmente non ne apprezza la complicazione, (tra l'altro estremamente semplice da capire ed usare) a meno di essere contemporaneamente appassionati di vela ed orologi e poter spendere 17350€. Nel mio caso, un ex velista, non appassionato di questo sport, il Rolex Yacht-Master II è un bellissimo esercizio di ingegneria e di prodotto che altri hanno copiato senza avere la stessa fortuna.

Rolex-Yacht-Master-II-116680-4La possibilità di interagire con il movimento attraverso un componente che non sia esclusivamente la corona od i pulsanti crono rappresenta per me un plus e riesco a percepirne in pieno il valore. Non è equilibrato come un Daytona ed è volutamente molto sportivo ma ha, come detto, un obiettivo ben preciso ed a quel prezzo, comparabile a quello di mercato proprio di un Daytona, è un Rolex che non ho mai preso, sbagliandomi, seriamente in considerazione.

Rolex Yacht Master II 116680 3 Rolex Yacht Master II 116680 4 Rolex Yacht Master II 116680 5 Rolex Yacht Master II 116680 6 Rolex Yacht Master II 116680 7 Rolex Yacht Master II 116680 Rolex Yacht Master II 116680 8 Rolex Yacht Master II 116680 9

(Photo credit: Horbiter's proprietary photo-shooting)

Gaetano C @Horbiter®

@Gaetano Cimmino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top