Panerai Radiomir Eilean PAM 1243, la recensione

Panerai Radiomir Eilean PAM 1243, la recensione

11 Agosto 2021 | Panerai , Recensioni Orologi

Panerai prosegue la sua strategia di arricchire la collezione Radiomir da 45 millimetri con nuove edizioni limitate. Dopo il Radiomir Venti, creato in collaborazione con la community globale dei Paneristi, la seconda parte dell'anno è scandita dal lancio di una collezione che con il PAM 2020 condivide l'ossatura, ma racconta una storia differente: diamo il benvenuto al Radiomir Eilean PAM 1243. A conferma dell'impegno del marchio nei confronti della base di irriducibili e più tradizionalisti tra i suoi sostenitori, la proposta è quindi ricca di novità classiche ed il modello Eilean è la risposta di Panerai a chi vuole un Panerai nella sua forma più pura.

panerai-radiomir-eilean-pam-1243Con le referenze da 47 millimetri che sembrano avviarsi progressivamente a concludere il loro ciclo vita (ha iniziato Luminor, seguirà probabilmente Radiomir), il nuovo modello da 45 mm parte da una formula consolidata, con cassa a cuscino, anse a filo e diametro ridotto, declinata in una variante evocativa dell'universo storico del marchio. Basta pronunciare il nome "Eilean" per portare alla memoria la cultura del "classic yachting" e, aggiungo in questo caso, l'essenza delle origini fiorentine di Panerai. Presentato proprio a bordo di Eilean, il PAM 1243 è un'inconsueto e ben riuscito amalgama di diversi richiami storici; la cassa ha finitura "patina vintage" che ha debuttato sui Radiomir 8 Giorni PAM 992 per poi replicarsi sul più recente PAM 2020. Questa finitura opaca, che non necessariamente incontra i gusti di tutti, ha il vantaggio di ridurre visivamente le dimensioni di un PAM più di quanto possano raccontare i due millimetri di riduzione diametro cassa. Il PAM 1243 veste quasi come un 42mm.

eilean-1Su questa cassa i designer hanno eseguito un minuzioso lavoro mirato a raccontare la storia del veliero e l'artigianalità, attraverso cassa, quadrante, soprattutto cinturino. In posizione opposta alla corona di carica, è incisa la scritta "Eilean" con, riprodotta, l'effige del dragone presente sullo scafo del veliero mentre il fondo cassa è decorato con le scritte "Eilean" e "1936", anno in cui lo yacht fu varato.

panerai-radiomir-eilean-pam-1243-4La chicca è però la finitura del quadrante, dove un inedito motivo "teak" esalta la purezza del quadrante no data e la sua simmetrica semplicità e riconoscibilità. Conosco tutte le serie speciali o limitate di Radiomir presentate negli anni e la misura da 47 millimetri è tuttora la mia preferita ma se dovessi scegliere un Radiomir 45 mm, punterei dritto al modello Eilean perché riassume in modo elegante il legame con il mare nella sua formula più classica e, infine, quello con l'artigianato fiorentino (incisioni e pellami).

panerai-radiomir-eilean-pam-1243-5L'operazione si completa con un cinturino in pelle la cui cucitura ricorda le vele e circonda il logo "Eilean 1936" su un lato. Seppur decisamente più morbido di un cinturino "Assolutamente" non incontra pienamente i miei gusti; avrei optato per una soluzione più classica con cuciture passanti sull'intera lunghezza; il motivo presente dà un vago tocco "country" che non si sposa in pieno con lo stile complessivo di cassa e quadrante. Il quadrante è l'argomento principale e le foto non rendono giustizia ad una finitura inedita che offre diverse sfumature di colore, dal quasi nero al bronzo scuro; dipende dalla luce. Tecnicamente, Radiomir Eilean PAM 1243 condivide la meccanica con altri modelli da 45 mm la cui autonomia è pari a tre giorni; il calibro P6000 a carica manuale è un solido movimento dell'offerta Panerai cui rimprovero solo una certa carenza di finiture e appeal rispetto al fratello maggiore, il P3000.

panerai-radiomir-eilean-pam-1243-2Panerai produrrà quest'anno il primo lotto di 449 esemplari di Radiomir Eilean PAM 1243 e proseguirà nel 2022, probabilmente sulla base di una politica produttiva di tipo "pull". Eilean non è quindi serie limitata ma numerata, per anno; il 449 non è stato scelto a caso, è il numero velico dello yacht. In sintesi, l'appeal di un PAM 1243 è nella sua complessiva forza espressiva; se il Radiomir rappresenta il Panerai democratico per eccellenza (è più classico di un Luminor e più trasversale), il modello Eilean aggiunge ispirazione storica dal marchio e da Eilean, temi che Panerai non dovrebbe mai smettere di alimentare, perché alimentano a loro volta l'unicità del marchio. Il prezzo di listino è di 7.900 Euro; conferma la costante curva di crescita del listino seppure in un contesto di originalità della proposta, i cui tratti sono quelli propri di un prodotto destinato velocemente ad entrare tra i "collectible" per eccellenza, non solo di Panerai.

(Photo credit: Panerai per Horbiter®)

Gaetano C @Horbiter®

Instagram - Gaetano Cimmino

Loading Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top