Citizen Eco-Drive Satellite - Guida alla scelta del vostro prossimo orologio satellitare

Citizen Eco-Drive Satellite - Guida alla scelta del vostro prossimo orologio satellitare

03 Novembre 2015 | CITIZEN , 30 minuti al polso , Consigli per gli acquisti , Basilea 2015

Se siete alla ricerca di un orologio satellitare, la scelta è sostanzialmente ristretta a due marchi: Citizen e Seiko. I due marchi giapponesi si sfidano ogni anno a colpi di nuove tecnologie e funzioni, sebbene abbiano un approccio diverso nella realizzare orologi satellitari. In sintesi i loro orologi seppur con alcune differenze, offrono più o meno le stesse funzioni. Osservando i cataloghi dei due marchi, si rimane piuttosto confusi perchè l'offerta è cresciuta negli anni così tanto da non aiutare chi deve sceglierne uno e, soprattutto, da non farci capire facilmente quali siano le differenze tra un modello e l'altro.

Seiko, i cui orologi satellitari hanno già avuto ampio spazio su Horbiter, ha iniziato la sua avventura realizzando orologi classici nel design per poi integrare la gamma con modelli dal design futuristico come lo Stratosphere mentre Citizen ha seguito la strada opposta realizzando subito ed esclusivamente orologi dallo stile avantgarde. Quest'articolo ha lo scopo di darvi una panoramica degli ultimi modelli presentati da Citizen e delle loro caratteristiche fondamentali, ed aiutare chi legge ad orientarsi nella scelta del nuovo satellitare del marchio giapponese da aggiungere alla propria collezione.

Quando Citizen ha creato l'F100 nel 2014, ha ottenuto un consenso unanime e questa collezione è stata universalmente riconosciuta come una pietra miliare nella storia del marchio, non solo per le sue caratteristiche quanto per il suo stile fuori dagli schemi. Citizen ha lanciato un design basato sull'alternanza di superfici spigolose e tagli ed orologi con una qualità percepita (ed un prezzo) decisamente superiore a quanto visto su altri modelli fino ad allora. Questa collezione ha rappresentato un vero punto di svolta per Citizen ed è stata costantemente migliorata attraverso il lancio di nuove versioni e l'aggiunta di altre funzioni. La prima è una edizione limitata ed è il Citizen Eco-Drive Satellite Wave Air Limited Edition Model CC2004-59E, realizzato in soli 2000 esemplari, con cassa in titanio trattata DLC e toni in oro rosa.

Rappresenta il modello di punta della collezione F100 e, insieme ad altre versioni, è il più pulito e sottile orologio satellitare al mondo, in grado di misurare l'ora in 40 diversi fusi orari e dotato di calendario perpetuo. Non è solo questione di precisione e funzioni che sono date per scontate su un orologio del genere, se lo osservate da vicino vi accorgete che il suo quadrante tridimensionale, le finiture e la vestibilità sono il risultato di un progetto di altissimo livello. Se vivete in Italia, però, e volete comprarlo armatevi di pazienza perchè qui non è disponibile, dovete girare la rete oppure andare in Oceania, l'unica parte del mondo in cui è ufficialmente venduto almeno a quanto risulta navigando i siti di mercato di Citizen e quelli di Nuova Zelanda e Australia in particolare, gli unici sui quali lo abbia trovato e dai quali possa essere acquistato direttamente.

Il Citizen Eco-Drive Satellite Wave F900 è uno step importante fatto da Citizen, perchè rappresenta la trasformazione, in un solo anno, dell'F100 da orologio satellitare a vero orologio GPS, un passo che ha consentito al marchio di colmare il gap con Seiko ed aggiungere al contempo nuove funzionalità. La differenza principale è nel fatto che con un orologio GPS non è necessario cambiare fuso orario manualmente, ma premendo semplicemente un pulsante e dopo aver atteso almeno 30 secondi, l'orologio si sincronizza automaticamente con i satelliti e restituisce l'ora locale. In aggiunta, il Citizen Eco-Drive Satellite Wave F900 è in grado di ricevere il segnale sateliitare in appena tre secondi, rendendolo il GPS più sottile (13,1mm) e veloce al mondo. In termini di funzioni, l'F900 aggiunge la doppia visualizzazione dell'ora ed il cronografo al 1/20 di secondo, mentre un nuovo motore a doppia spirale consente un movimento rapido e morbido delle sfere quando si passa da un fuso orario all'altro. 

Quest'anno, ad F100 e F900 si è aggiunta una terza collezione, e due versioni, un modello base ed un cronografo. Il modello di ingresso è il Citizen Eco-Drive Satellite Wave World Time GPS F150 (o World Time Multifunzione) e rappresenta la collezione più classica tra i GPS di CitizenAndiamo più in dettaglio e proviamo a spiegare meglio la mia iniziale affermazione: circa due anni fa Citizen ha iniziato a cambiare lo stile dei suoi orologi complicati, il primo è stato l'Altichron seguito a ruota dai satellitari che hanno segnato l'abbandono di display digitali e l'introduzione di quadranti più personali, meno affollati, multi-strato e con un design futuristico. L'F100 è stato uno degli artefici del nuovo corso ed il risultato è un orologio innovativo per il marchio; un cambiamento enorme ed anche coraggioso se si considerano i gusti del cliente medio italiano di un Citizen. Con l'F150, Citizen ha provato a tornare su un design più conservativo (ma è pur sempre un orologio GPS) e che, dal punto di vista di un professionista, è più semplice e rassicurante di quello di un F100.

L'F150 ha esattamente le stesse funzioni di un F100, lo stesso layout principale (con l'indicazione del giorno nel piccolo contatore ad ore 8 e l'indicatore di carica sul quadrante), una precisione di +/-5 secondi al mese per un orologio da soli 12,5mm di diametro perfetto per ogni occasione ed è, inoltre, anche un GPS. Quale delle due sceglierei? Sono innovatore per natura e la mia scelta cadrebbe sul Citizen Eco-Drive Satellite Wave Air Limited Edition Model CC2004-59E, che costa 3,000NZ$ (al cambio di oggi 1900€), perchè ha uno stile che lo distingue da tutto il resto, soprattutto esteticamente. Sceglierei poi il Citizen Eco-Drive Satellite Wave Air Limited Edition Model CC2006-53E, che rappresenta la versione d'ingresso ed attualmente il satellitare Citizen più accessibile (sebbene, come detto prima, non posso confermare se siano diventati o meno dei GPS). La mia ultima scelta sarebbe infine l'F900 che costa esattamente come l'F100 Limited Edition, ha in aggiunta le altre funzioni (ed è un GPS) di cui ho parlato ma a cui manca la purezza estetica di un F100.

(Photo credit: courtesy of Citizen Watch; Horbiter's proprietary photo-shooting)

Gaetano C. @Horbiter

TWITTER @Gaetano Cimmino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top