Orologi Militari, le origini, la storia, alcune proposte moderne

Orologi Militari, le origini, la storia, alcune proposte moderne

Quando si parla di orologi militari, si fa spesso confusione tra prodotti destinati ad uso militare ed orologi che si ispirano a modelli del passato, che potevano definirsi autentici orologi militari. In un'epoca in cui gli orologi da polso erano strumenti professionali (di sopravvivenza in questo caso), e sistemi di back-up in assenza di moderne e precise strumentazioni digitali, questi orologi rappresentavano strumenti indispensabili durante operazioni di terra, mare o aria. Inoltre, gli orologi militari del passato erano esclusivamente meccanici mentre i più recenti orologi usati da forze speciali o corpi militari usano le più svariate tecnologie.

leonidas-cronografo-sgancia-bombe-compressaA proposito di orologi militari vintage (nella foto in alto un Leonidas Sgancia Bombe venduto su cambiaste.com) una importante distinzione va fatta tra orologi della prima e della seconda guerra mondiale. Il primo conflitto ha rappresentato da questo punto di vista una enorme base di esperienza; la fase immediatamente successiva è stata caratterizzata da ricerca tecnologica, specifiche tecniche stringenti, che li hanno anche resi più facili da individuare e catalogare.

IWC-Big-Pilot-historical-3Durante la seconda guerra mondiale, il mercato degli orologi militari da polso è letteralmente esploso. I produttori coinvolti a vario titolo sono stati tedeschi, svizzeri, americani ed italiani ed i Paesi che ne hanno fatto un uso più intenso (in termini di volume sicuramente) sono stati Gran Bretagna e Stati Uniti in primis, con Germania e Italia a seguire.

Qual è il primo orologio militare della storia, chi lo ha realizzato e perchè

Nel 1879, l'imperatore tedesco Kaiser Wilhelm siglò un accordo con la manifattura Girard-Perregaux per la fornitura di duemila orologi da polso da destinare agli ufficiali della Marina. Furono prodotti in due lotti da mille pezzi ciascuno. Ancora una volta, il progresso fu accelerato da necessità funzionali; in battaglia era difficile concentrarsi sull'obiettivo da colpire, difendersi e contemporaneamente consultare l'orologio da tasca, l'unica opzione al tempo disponibile.

girard-perregaux-primo-orologio-militare-della-storiaNon siamo comunque di fronte al primo orologio da polso della storia, se è la domanda che vi state ponendo. Secondo Guinness World Record, il primo orologio da polso fu realizzato per la Contessa di Ungheria da Patek Philippe nel 1868; le donne hanno quindi iniziato ad indossarli ben prima degli uomini. La griglia che vedete nella foto diffusa da Girard-Perregaux serviva da protezione al vetro ed è un accessorio che caratterizza generalmente i primi orologi da polso militari durante la Grande Guerra.

Gli orologi militari durante la Grande Guerra (la Prima guerra mondiale)

All'inizio della prima guerra mondiale, gli orologi da tasca erano ancora largamente preferiti. Gli orologi da polso femminili erano considerati troppo piccoli per quello maschile, ma l'esperienza in guerra accelerò il processo di estensione, facendo rapidamente cambiare idea ai soldati in trincea. La prima guerra mondiale è stata un importante laboratorio per lo sviluppo di orologi militari professionali. I produttori di orologi tradizionali intuirono che l'orologio da tasca non era più adatto allo scopo, iniziarono così a produrre e pubblicizzare orologi da polso per militari nel 1915, derivandoli da quelli da tasca. Debuttarono così i cosiddetti "orologi da trincea" che venivano usati per attivare le batterie di fuoco.

Le principali caratteristiche di un orologio militare

Non parleremo di specifiche ma ragioniamo sulle caratteristiche richieste in fase di definizione dei primi orologi militari, e cosa ci si aspettava da un prodotto del genere. Sebbene sembrino a prima vista banali, le doti richieste non erano così scontate da garantire agli inizi del '900.

Durata

L'orologio militare ha promosso lo sviluppo di materiali, specifiche, test, prestazioni fuori dal comune, di cui hanno successivamente beneficiato gli orologi per piloti, astronauti, diver professionisti. Il severo banco di prova, unito a tecnologie arcaiche rispetto a quelle attuali, hanno stimolato la fantasia di chi costruiva casse e movimenti meccanici rispettivamente. Basti pensare che la cassa del Girard-Perregaux fornito agli ufficiali tedeschi aveva alcune parti realizzate in oro 14 carati per prevenire o ridurre la ruggine. Prima che l'acciaio inossidabile diventasse il metallo preferito, le casse furono spesso realizzate in sterling silver.

Precisione, visibilità, facilità di lettura.

La precisione è un fattore chiave in battaglia. E' su questo terreno che le manifatture dell'epoca si sono impegnate maggiormente al fine di dotare i corpi militari di orologi non solo robusti ma più precisi della media (e degli originali orologi da tasca) che, soprattutto nella fornitura della seconda guerra mondiale, rispondessero a precisi requisiti. La visibilità era un fattore determinante in aria, terra ed acqua ed il radio, prima del trizio, fu cruciale per garantire facilità di lettura nel fango, in acque salmastre, in aria. Infine, una delle caratteristiche che tuttora appassionano i collezionisti del genere è la estrema semplicità dei quadranti. Più che altrove gli orologi forniti alle forze armate dovevano essere facili e veloci da consultare. Viceversa la leggerezza, altro requisito fondamentale, era ancora difficile da raggiungere, al tempo.

Esempi di orologi militari vintage

Gli orologi militari della Grande Guerra e della Seconda Guerra Mondiale

Nel passaggio da "pocket watch" a "trench watch", Elgin fu uno dei marchi pionieri, come viene raccontato nel libro "Elgin Trench Watches of the Great War" a cura di Stan Czubernat, una guida di riferimento per gli amanti del genere.

elgin-trench-watches-the-great-war-stan-czubernatCome si evince dalla copertina del libro, il richiamo al primo esemplare di orologio da polso per uso militare realizzato da Girard-Perregaux per la Marina tedesca nel 1879 è lampante. La maggior parte di questi esemplari riporta una griglia a protezione del vetro del quadrante, non un vetro zaffiro come quello degli orologi meccanici attuali, nè laminato come quello di un Richard Mille RM 53-01 Tourbillon Pablo McDonough.

laco-b-uhr-fl23383-1Un perfetto esempio di orologio militare della seconda guerra mondiale è invece questo esemplare di B-Uhr, acronimo di Beobachtungs-uhren, ossia orologio da osservazione. Prodotto da Lacher & Co. Pforzheim, oggi Laco, appartiene alla categoria dei grandi orologi da aviatore, il cui codice inciso identificava la natura dell'orologio. L'esemplare in foto è stato venduto da Antiquorum nel 2011 (anche la foto in testa all'articolo appartiene ad Antiquorum) ed è identificato dal numero seriale FL23883 in cui FL sta per "Flight Qualified" e le prime due cifre indicano il dipartimento di assegnazione. Quelli riportati sono due esempi relativi ai due conflitti, ma la produzione è stata intensa soprattutto prima del secondo conflitto.

seikosha-tensoku-tokei-wwii-pilots-watch-phillips-auctionHamilton (al tempo un marchio americano) produsse alla fine della Prima Guerra Mondiale i primi orologi progettati per l'esercito americano. La strada era stata definitivamente segnata. In funzione degli standard, le specifiche di orologi militari durante la seconda guerra mondiale furono sostanzialmente cinque: le specifiche A-7 (apparsa prima del 1939) e A-11 americane, i B-Uhr (Germania), il cosiddetto Kamikaze Watch prodotto da Seikosha (oggi Seiko, l'esemplare nella foto sopra è stato venduto da Phillips, proprietaria della foto), lo standard W.W.W. (Wrist - Watch - Waterproof) inglese che ha dato vita alla cosiddetta "Sporca Dozzina", una produzione congiunta di oltre 140.000 orologi realizzati da un pool di 12 marchi. Infine il Cronografo di Glashütte costruito per i piloti della Luftwaffe.

I moderni orologi militari

I militari di oggi non fanno certamente affidamento su strumenti da polso come erano obbligati a fare piloti, diver, truppe di prima e seconda guerra mondiale sebbene ci sia un marchio che realizza orologi virtualmente indistruttibili; ne parleremo più avanti ma avete intuito di chi stia parlando. Il mercato è generalmente suddiviso tra marchi mainstream che realizzano repliche moderne di orologi del passato, marchi di nicchia che realizzano prodotti per corpi militari e le cui prestazioni sono sopra la media (Luminox USA); infine marchi di orologi che realizzano veri e propri oggetti per uso promiscuo, un pò come una Land Rover Defender originale sta ad una moderna Velar. Ci sono infine marchi boutique che si ispirano a modelli del passato, soprattutto tra i diver e gli orologi militari tattici. Proviamo a fare alcuni esempi.

Orologio militare tipo A-7

Longines ha svolto un ruolo importante nella costruzione di orologi militari, costruendo orologi su specifica A-7 e destinati agli aviatori, e partecipando alla produzione degli orologi afferenti alla lista dei "Dirty Dozen". I cronografi della serie A-7 erano degli orologi monopulsanti dotati di quadrante ruotato in senso orario per favorirne la lettura. Utilizzati dai piloti, avevano cassa generosa e venivano montati sulla tuta in pelle.

Longines-Avigation-Watch-Type-A-7-1935Longines ha un archivio così vasto nella produzione di orologi militari che basta guardare una sola vetrina del Museo del marchio per capire la facilità con cui riesca continuamente a proporre nuovi modelli. Il Longines Avigation Watch Type A-7 1935 è un omaggio agli orologi A-7 dell'epoca pur offrendo una meccanica moderna ed adattata alle esigenze attuali, quali il movimento meccanico automatico al posto di quello a carica manuale. In quest'ultima versione, il marchio ha ridotto la dimensione ad un più attuale 41mm rispetto ad esempio alla prima moderna riedizione, che di millimetri ne misura 49.

Orologio militare tipo B-Uhr

Abbiamo citato Laco tra gli orologi da osservazione costruiti a cavallo tra prima e seconda guerra mondiale ed è giusto dare a Laco la vetrina tra le repliche moderne dei B-Uhr, anche perchè quella proposta dal marchio tedesco è una fedele riproduzione dell'esemplare venduto in asta che avete ammirato sopra. Il Laco Watch Pilot Replica 55 è tuttora a catalogo.

laco-fliegeruhr-type-b-replika-861930Adotta cassa in acciaio sabbiato da 55mm di diametro e 21mm di spessore. Monta un calibro ETA 6497.1 (a carica manuale) profondamente modificato. Ha funzione Hacking Seconds, sistema di regolazione a collo di cigno, bilanciere Glucydur e sistema antiurto Incabloc. Ci sono altri esempi di moderni orologi da osservazione, ma il Laco è la replica più fedele dei B-Uhr storici.

Orologio militare tipo W.W.W.

E' difficile trovare un degno successore dei "Combat Field Watch" tanto popolare durante la seconda guerra mondiale. Nessuno dei marchi che hanno fatto parte della famosa "Sporca Dozzina" ha in realtà ricostruito in versione moderna un prodotto che replicasse un orologio W.W.W.

timor-heritage-field-watchAlcuni marchi che a quel progetto hanno partecipato si sono avvicinati (Hamilton, Longines) alla riedizione del modello originale, ma nessuno ha fatto ciò che ha fatto Timor. Non solo il marchio ha contribuito a costruire quella storia, con il Timor Heritage Field (la foto in alto è stata diffusa da Timor) ha lanciato una versione fedele in tutto all'originale. E' disponibile sia in versione con movimento a carica manuale che con movimento automatico per chi non vuole rinunciare alla comodità moderna della ricarica automatica.

Orologio moderno da aviatore

Se parliamo di moderno orologio da aviatore, nessun prodotto è più identitario di IWC Big Pilot's Watch. Il marchio con sede a Sciaffusa ha anche realizzato alcuni anni fa una versione a carica manuale, denominata Heritage, che si ispira alla versione originale, il 52 T.S.C., ossia il primo orologio da aviatore del marchio e rappresentante della schiera di orologi cui apparteneva anche Laco.

IWC-Big-Pilots-Watch-IW500912-dueIl Grande Orologio da Aviatore di IWC è un solo tempo con movimento automatico a carica automatica dotato di sistema di ricarica Pellaton e sette giorni di massima riserva di carica, declinato in tantissime versioni anche se quella classica con cassa in acciaio e quadrante nero è a mio avviso la più bella.

Orologio militare indistruttibile

Quando un militare indossa spontaneamente un orologio, vuol dire che quell'orologio è adatto all'uso. Se svariati corpi militari indossano una specifica marca di orologi, senza esserci alla base alcuna fornitura commerciale, non è un caso. Il marchio in questione è Casio, e la collezione di cui parliamo è G-Shock. Nessun orologio si presta meglio a moderne azioni di guerra come un G-Shock, orologio indistruttibile per eccellenza.

british-army-x-g-shock-mudmaster-gg-b100ba-1aSe siete appassionati del mondo militare avrete notato infatti che molti soldati americani ed inglesi appartenenti ai corpi speciali (Delta Force, Navy Seals, SAS) indossano quotidianamente dei G-Shock. Progettato per essere virtualmente indistruttibile offre ormai anche delle funzioni evolutissime. L'affinità tra il marchio giapponese ed i corpi militari è così salda che G-Shock ha infine stretto ufficialmente un rapporto di collaborazione, in particolare con l'esercito inglese, che ha dato vita al British Army X G-SHOCK MUDMASTER (la foto in alta è stata ufficialmente rilasciata da Casio).


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top