Cartier Orologi, storia, modelli e innovazioni

Cartier Orologi, storia, modelli e innovazioni

Cartier nacque nel 1847 ad opera di Louis Cartier. Nel 1859 apre la prima boutique del marchio. Fu il figlio di Louis, Alfred Cartier, a prendere il comando dell'azienda a partire dal 1874. A lui si deve lo spostamento della sede a Rue de la Paix, nel distretto della gioielleria di Parigi. Sotto la sua guida Cartier aprì la prima boutique nel 1899, al numero 3 di Rue de la Paix che tuttora è operativa ed è un punto di riferimento per appassionati e collezionisti, come lo era al tempo per reali ed aristocratici. Fu il re Edoardo VII a definire Cartier "il re dei gioiellieri, il gioielliere dei re", nel 1904. Due anni prima il marchio aveva iniziato infatti un progetto di espansione all'estero, culminato con l'apertura della boutique a Londra nel 1902. Pierre Cartier, figlio di Alfred, curerà invece l'apertura della filiale a New York nel 1909, che dal 1917 si sposta al numero 653 di Fifth Avenue, dove tuttora si trova. Fu proprio Pierre, dopo la morte dei fratelli Jacques e Louis, a guidare l'azienda. In orologeria, Cartier ha realizzato collezioni tanto iconiche quanto i gioielli per cui è diventata famosa, prima ancora che l'orologio da polso diventasse popolare. Un fenomeno che ha alimentato con la creazione del Cartier Santos, del Tank ed in tempi moderni con il Pasha.

Continua a leggere

Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top