iwc pagina marchio

IWC orologi: storia, innovazioni e modelli

None

1868: l'americano Florentine Ariosto Jones fonda la International Watch Company.

Florentine Ariosto Jones, orologiaio di Boston, Massachussets, si trasferisce a Sciaffusa dove fonda la International Watch Company oggi nota come IWC Schaffhausen.

iwc-history-florentine-ariosto-jonesIl suo obiettivo è avviare la produzione di orologi da tasca di qualità per il mercato americano.

1875: prende forma la nuova sede del marchio.

In quest'anno viene costruita la nuova sede e odierna casa madre di IWC, sulle sponde del fiume Reno.

iwc-history-headquarter-1870Alla fondazione, IWC impiega 196 dipendenti. In questa immagine si nota la realizzazione di componenti per il calibro Jones della metà del 1870.

iwc-history-raw-movements-jonesLa scatola di lavoro utilizzata durante il processo di assemblaggio indica il processo utilizzato per realizzare ed assemblare le parti del movimento.

1880: primo cambio di proprietà per IWC.

IWC passa sotto la proprietà di Johannes Rauschenbach-Vogel, produttore di macchine a Sciaffusa.

iwc-history-rauschenbach-vogelJohannes era azionista di IWC sin dal 1874 e nel 1880 perfeziona l'acquisto dell'azienda.

1881: di padre in figlio.

alla morte di Johannes Rauschenbach-Vogel, IWC passa sotto il controllo del figlio Johannes Rauschenbach-Schenk.

1884: il Pallweber entra a far parte di IWC.

Il 17 giugno del 1884, Johann Rauschenbach acquisì i diritti per l'utilizzo del sistema Pallweber dal maestro orologiaio Joseph Pallweber ed iniziò la produzione dei primi orologi con visualizzazione digitale nella storia di IWC.

iwc-history-pallweber-dialside1Nell'estate dello stesso anno, IWC ha prodotto i primi orologi da tasca con indicazione digitale (saltante). Ore e minuti erano rappresentati da grandi numeri disposti su dischi rotanti. Johannes Rauschenbach-Schenk rimase affascinato dalla nuova visualizzazione e si affrettò a brevettare il sistema. La contropartita era un elevato consumo di energia.

iwc-history-pallweber-02Nonostante IWC riuscì a migliorare il movimento, rendendolo più efficiente, gli orologi da tasca Pallweber ebbero vita breve: la produzione fu interrotta nel 1890.

1905: l'ingresso di Ernst Jacob Homberger.

Dopo la morte di Johannes Rauschenbach e su delega degli eredi, Ernst Jacob Homberger assume il controllo dell'azienda.

1915: IWC calibro 75 e calibro 76.

IWC realizza i primi movimenti su misura per orologi da polso: i calibri 75 (senza secondi) e 76 (con piccoli secondi)  entrambi di nuova concezione.

1924: la produzione di IWC è vasta.

Questa pagina di un catalogo IWC risalente ai primi anni 20 (in particolare al 1924) mostra la produzione di orologi del marchio.

iwc-history-advertisement-1924IWC produce orologi da polso sia da uomo che da donna e orologi da tasca.

1936: arriva il primo Pilot's Watch di IWC.

IWC lancia il suo primo Pilot's Watch.

iwc-first-pilot-watch-1936E' dotato di scappamento antimagnetico e ghiera girevole con puntatore a triangolo per impostare l'ora al decollo.

1939: la affascinante storia di IWC Portoghese.

Nasce il Portughese: due importatori portoghesi ordinano una serie di grandi orologi da polso con calibri da tasca di altissima precisione. Secondo le loro aspettative dovevano avere una precisione paragonabile a quella di un cronometro da marina, e doveva essere grande. I tecnici di IWC pensarono allora di inserire un calibro 74 all'interno della cassa di un orologio. Il primo IWC Portoghese, referenza IW325, aveva cassa da 41.5mm, superando di gran lunga le dimensioni degli orologi da polso dell'epoca.

1955: ecco IWC Ingenieur.

Nel 1955 IWC viene rilevata da Hans Ernst Homberger, ultimo proprietario privato di IWC. Nasce l'Ingenieur automatico. Il calibro 85 dotato di sistema di ricarica automatica Pellaton fu accolto con entusiasmo da parte di clienti e specialisti di settore; fu così usato anche nel primo Ingenieur, la referenza IW666, lanciata proprio nel 1955.

iwc-ingenieur-1956Il nuovo Ingenieur, dotato di cassa interna in ferro dolce, rispondeva alla necessità di resistere ai crescenti campi magnetici in ambiente domestico, generati dall'incremento dei dispositivi elettronici.

1967: con Aquatimer, IWC entra nel segmento diving.

In quest'anno IWC entra nel segmento degli orologi subacquei con l'Aquatimer, un orologio subacqueo che raccoglie la sfida del momento, offrendo un livello di impermeabilità fino a 20 bar, diventando così uno dei più autorevoli orologi subacquei dell'epoca.

iwc-aquatimer-1967-2La grande novità, che tuttora sussiste, consisteva nell'adozione di una ghiera girevole interna in sostituzione di quella classica esterna. Questa scelta tecnica offriva due vantaggi: una superiore impermeabilità, unita ad una sicurezza maggiore in immersione, perchè si evitava la rotazione involontaria della lunetta.

1969: l'era del quarzo.

IWC contribuisce allo sviluppo del calibro Beta 21, movimento al quarzo con frequenza di oscillazione di 8192Hz.

iwc-davinci-beta-21Il primo orologio da polso ad adottarlo è il Da Vinci.

1976

Nel 1976 nasce IWC Ingenieur SL.

1977

Debutta il calibro 9721, primo orologio da tasca IWC con calendario ed indicazioni delle fasi lunari. IWC inizia così a costruire le sue prime complicazioni.

1978

Nasce la felice collaborazione tra IWC e Porsche Design: debutta il primo orologio da polso con bussola incorporata.

1980

In quest'anno debutta il primo cronografo al mondo in titanio: IWC Titan, frutto della collaborazione con aziende specializzate quali ad esempio Aérospatiale.

1982

Arriva un'icona del marchio e dell'orologeria subacquea: IWC Ocean 2000.

Ocean-2000E' costruito interamente in titanio, con bracciale integrato ed è impermeabile fino a 200 bar.

1985

Debutta IWC Da Vinci Calendario Perpetuo, primo cronografo IWC con calendario perpetuo programmato meccanicamente per i successivi 500 anni e regolabile attraverso la corona.

IWC-Da-Vinci-Perpetual-Calendar-Ref-3750Include inoltre l'indicazione dell'anno a quattro cifre.

1986: ecco la ceramica in orologeria.

Debutta il Da Vinci con cassa in ossido di zirconio.

IWC-Da-Vinci-Ceramic-1986E' la prima assoluta di questo nuovo materiale, in orologeria.

1987

IWC Novecento è il primo IWC automatico con cassa rettangolare e calendario perpetuo.

1990: la Grande Complication.

Debutta IWC Grande Complication: cronografo, calendario perpetuo, ripetizione minuti e fasi lunari. Ci sono voluti sette anni di sviluppo per realizzarlo.

1993: Destriero Scafusia, il complicato di IWC.

IWC presenta il Destriero Scafusia, l'orologio da polso più complicato al tempo, costruito in soli 125 esemplari. Include tourbillon, rattrapante, ripetizione minuti e calendario perpetuo e celebra i primi 125 anni di attività di IWC.

1994: arriva il Pilot's Watch Mark XII.

Debutta IWC Pilot's Watch Mark XII.

1997

Debutta IWC GST.

1998: debutta il modello UTC.

Nel 1998 arriva IWC UTC (Universal Time Coordinated). Offre la possibilità di regolare l'ora a scatti singoli di un'ora e indicazione delle 24 ore. E' stato il primo IWC in assoluto di cui abbiamo scritto sul nostro magazine.

1999: il GST Deep One è una pietra miliare tra gli orologi subacquei.

IWC GST Deep One dà la prova della competenza e ricerca tecnologica di IWC nel costruire orologi subacquei per professionisti.

iwc-gst-deep-oneIl Deep One è in assoluto il primo orologio subacqueo al mondo dotato di profondimetro meccanico. Monta un calibro Jaeger-LeCoultre.


Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI
Horbiter

Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top