Cartier Santos de Cartier 2018

Cartier Santos de Cartier 2018

Più sottile, ora personalizzabile, stesso stile inconfondibile

24 Gennaio 2018 | Cartier , 30 minuti al polso , SIHH 2018

Tutti gli appassionati di orologeria hanno due periodi dell’anno cerchiati in rosso sul proprio calendario, metà gennaio ( SIHH ) e metà marzo ( Baselworld ). Ora è la volta del Salon international de la Haute Horologerie di Ginevra che ha portato, come sempre, tante novità, specialmente in casa Cartier . Su tutte spicca il lancio del nuovo Cartier Santos che andrà a sostituire la collezione “ Santos 100 ” lanciata per la prima volta nel 2004 . Si chiude così un ciclo lunghissimo per questa collezione.

artier-Santos-de-Cartier-2018-4 Il Cartier Santos 2018 è un’icona del marchio e vanta una storia più che centenaria. Fu introdotto nel 1904 su richiesta dell’aviatore brasiliano Alberto Santos , padre dell’aviazione moderna insieme ai fratelli Wright , il quale desiderava un orologio che potesse facilmente consultare in volo. È, quindi, non solo uno dei primi orologi con dedica della storia, ma anche uno dei primi pilot's watches, sebbene diverso da quelli cui siamo abituati che avevano precise specifiche e destinazione d'uso militari. Con il passare del tempo, è diventato un'icona di stile ed eleganza. Quante volte avete visto la cassa quadrata e le viti sul bracciale riproposti su altri orologi? Nessuna, se non in qualche volgare tentativo di imitazione.

Cartier-Santos-de-Cartier-2018 Il rinnovamento di un'icona porta con sé dei rischi naturali ma Cartier ha effettuato interventi mirati e ha portato innovazioni non trascurabili, elevando ulteriormente il valore del Cartier Santos 2018 e rendendolo estremamente attuale ed appetibile anche ai più giovani ed a chi non ha il polso pronto per un Santos 100 XL . I modelli disponibili sono due, una taglia “ Medium ”, pensata più per il pubblico femminile (o polsi esili in generale), e una “ Large ”, per la controparte maschile (anche le donne potrebbero però avvicinarsi alla Large come già accade per tanti orologi), che presenta anche l’assoluta novità del datario ad ore 6. La cassa è stata totalmente ridisegnata e le nuove dimensioni sono rispettivamente di 35.1 x 41.9 x 8.83mm per il Medium e 39.8 x 47.5 x 9.08mm per il Large ( larghezza - lunghezza da ansa ad ansa - spessore ).

Cartier-Santos-de-Cartier-2018-2 Il cambiamento più evidente è la drastica riduzione dello spessore, che modernizza notevolmente l’orologio sia dal punto di vista tecnico che stilistico, risultando più portabile rispetto al Santos 100 XL e ponendolo tra le prime scelte per chi desidera un “ dress - watch ” sportivo o qualcosa che gli si avvicini. Nonostante quest’ultima caratteristica, i 100m di impermeabilità sono ancora garantiti e si aggiunge persino la resistenza ai campi magnetici.

Cartier-Santos-de-Cartier-2018-collection Un’altra importante novità estetica è la modifica della lunetta. Come si può vedere, non è più un anello quadrato in oro a sezione costante ma presenta delle “ lingue ” verso il bracciale che riducono la discontinuità tra cassa e bracciale/cinturino ed aumentano la sensazione di bracciale integrato. Ai puristi questo dettaglio potrebbe non piacere, ma devo dire che funziona molto bene, dà la sensazione di un maggiore avvolgimento dell'insieme orologio-bracciale (design molto più integrato) al polso. Si capisce quindi che la riduzione di spessore è stata necessaria per creare un Santos dal design complessivo, con il bracciale, molto più integrato, un scelta necessaria considerando il disegno della lunetta.

Cartier-Santos-de-Cartier-2018-3 Come scrivevo in precedenza, tra innovazione e tradizione occorre equilibrio e per consolidare la tradizione, in questo caso la riconoscibilità, sono rimaste invariate posizione e numero delle viti sul Cartier Santos 2018 (su lunetta e bracciale). Nessun Santos è tale senza questo dettaglio, che identifica un Santos moderno come uno vintage. Il quadrante è bianco con gli indici espressi tramite numeri romani, lancette a forma di gladio in acciaio azzurrato, esattamente come sul Cartier Drive de Cartier di cui ho scritto di recente, e il colore di queste ultime viene ripreso dal classico cabochon blu incastonato nella corona. È il tipico quadrante di un Santos , molto classico e leggibile, con la chicca della scritta “ Cartier ” quasi misteriosa all’interno dell’indice a ore 7, un dettaglio che adoro.

Cartier-Santos-de-Cartier-removable-links-2018 Il calibro che anima il Cartier Santos 2018 è l’affidabile 1847 MC a carica automatica e 4Hz, già presente sul Drive , con circa due giorni di riserva di carica (si poteva osare di più in questo caso) ed antimagnetico per la prima volta. Non è completamente chiaro quali tecnologie siano state utilizzate per rendere antimagnetico il nuovo Cartier Santos 2018 , ma i recenti sviluppi all'interno del gruppo e la condivisione di tecnologie, accelerata rispetto al passato, potrebbe far pensare a qualcosa di simile a quanto Baume et Mercier ha fatto con il Baumatic , ma non ne abbiamo conferma.

Cartier-Santos-de-Cartier-2018-collection-2 Se le novità presentate finora non vi bastassero, il “ killer - detail ” che vi farà amare il Cartier Santos 2018 alla follia è la totale re-ingegnerizzazione del bracciale ottenuta con l’introduzione dei sistemi QuickSwitch e SmartLink . Nel campo dell’orologeria, sistemi per la facile sostituzione di bracciali (o cinturini) e maglie non sono una novità, ma la loro applicazione ad un orologio di lusso non è così comune come si potrebbe pensare, eppure è proprio il settore in cui maggiormente se ne sentiva l'esigenza. Permette una grande personalizzazione e adattabilità ad ogni occasione, con pochi e semplici gesti, anche per i più inesperti.

Cartier-Santos-de-Cartier-skeleton-gold-2018 QuickSwitch è un sistema a molla che tiene ancorato il bracciale/cinturino alle anse, permettendo l’aggancio e lo sgancio di quest’ultimo con la semplice pressione di un bottone posto sul retro e senza alcun gioco tra le parti. La tenuta dell’ancoraggio è ottima, l'abbiamo testata ad SIHH 2018 e con l’acquisto dell’orologio viene anche fornito un cinturino di pelle in sostituzione oltre al canonico bracciale. SmartLink è, invece, un ingegnoso metodo per aggiungere o togliere delle maglie senza l’ausilio di alcun attrezzo. È composto da un piccolo bottone posto sul retro di alcuni collegamenti che permette di rilasciare la barra di metallo che funge da cerniera e, quindi, di regolare facilmente e alla perfezione le dimensioni del bracciale in base al proprio polso. Entrambi questi sistemi sono studiati per elevare l’esperienza e la soddisfazione del cliente, rendendo “ unico ” il proprio orologio con una grande possibilità di customizzazione. Cartier vende orologi anche attraverso il proprio e-commerce e non sempre chi ne compra uno ha tempo (e voglia) di rivolgersi a negozi di orologeria o boutique del marchio per effettuare questo tipo di servizio. Infine si riduce il rischio, concreto, che chi debba eliminarvi una o due maglie finisca per graffiarvi il bracciale.

Cartier-Santos-de-Cartier-2018-steel-gold Le versioni disponibili del Cartier Santos 2018 , come ogni Cartier che si rispetti, sono molte, cioè acciaio, acciaio e oro 18kt, oro giallo 18kt e oro rosa 18kt, tutte vendute con bracciale in metallo e cinturino in pelle (la versione in oro rosa ha addirittura 2 cinturini in dotazione). Sono, poi, presenti delle versioni totalmente scheletrate con calibro a carica manuale e gli indici che fungono da supporto per il movimento a vista. Sono davvero bellissime ma hanno un prezzo e un target di vendita differente, entriamo direttamente in alta orologeria. Il ventaglio delle scelte è quindi ampio, come quello del prezzo. Si passa dai 6250 $ per il Cartier Santos 2018 Medium ” in acciaio ai circa 60’000 $ per il Cartier Santos 2018 scheletrato in oro rosa. Un 10X che soddisfa tutte le esigenze, in attesa che Cartier ne faccia anche una versione Crono .

Cartier-Santos-de-Cartier-2018-acciaio Dopo 100 anni di storia, il Cartier Santos 2018 è incredibilmente attuale, grazie alle numerose novità introdotte, all’attualizzazione del suo design e all’aumento esponenziale della sua versatilità. Sulla parte meccanica si poteva probabilmente osare di più, considerando la capability di Cartier come manifattura di orologi: due giorni di carica sono un po' pochi. E' un grande classico e qualche mio coetaneo potrebbe darmi del “ vecchio ” per quanto sto per dire: ho 24 anni ed un Cartier Santos 2018 lo comprerei ad occhi chiusi; se l'obiettivo di Cartier era quello di avvicinare un pubblico più giovane con una capacità di spesa nella fascia sotto i 10 k€, ha centrato l'obiettivo. Gli altri ingredienti sono il suo design iconico e la cassa di forma più famosa della storia dell'orologeria, un must per ogni vero appassionato di orologeria.

(Photo credit: Horbiter's proprietary photo-shooting)

Andrea Frigerio @Horbiter®

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »



Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

ISCRIVITI


Iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi articoli pubblicati

Scroll to top